Un cane guida senza proprietario si avvicina a te: ecco come devi comportarti

MEDICINA ONLINE CANE GUIDA PER CIECO NON VEDENTE ASSISTENZA ANIMALI AIUTO SOS EMERGENZA SERVICE DOG CANE DI SERVIZIO CANI.jpgQuando un cane di servizio (cane guida o “service dog”) si avvicina a te ed è da solo, è importante imparare come comportarsi, perché non saperlo potrebbe addirittura mettere a rischio la vita del suo padrone.

Qualora un cane guida, ad esempio quelli usati dai non vedenti, si avvicini a voi completamente solo, ciò potrebbe indicare che il padrone del cane è in pericolo: i cani guida sono infatti addestrati per stare sempre vicino alla persona che assistono, tranne una specifica situazione: quella in cui la persona sia in pericolo e necessita l’assistenza di un umano.

Ad esempio se la persona assistita inciampa mentre cammina per strada e perde i sensi mentre si trova in un vicolo, il cane guida è addestrato per spostarsi in un’altra zona più frequentata e richiamare l’attenzione dei passanti, in modo che possano intervenire e prestare soccorso. In pratica un cane guida da solo è nella maggioranza dei casi un vero e proprio segnale di emergenza.

Se un cane di servizio si avvicina a te da solo, molto probabilmente significa che c’è una persona in pericolo che necessita aiuto. In questo caso non allontanarti dal cane, non pensare che voglia giocare, non aver paura di lui, non ignorarlo. La cosa migliore che tu possa fare è avvicinarti al cane e sostare accanto a lui alcuni istanti per fargli capire che hai colto il segnale di emergenza. A questo punto molto probabilmente il cane si inizierà a muoversi controllando che voi siate al suo fianco: seguitelo e probabilmente vi porterà nel posto dove il suo assistito è in pericolo.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Medicina d'emergenza-urgenza, Noi che amiamo la natura e gli animali e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.