Dott. Emilio Alessio Loiacono

Dott. Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Studio Polispecialistico Torlonia Salus Medicina Estica OnLine Dietologia Dermatologia Flebologia Radiofrequenza Cavitazione Via Giovanni Battista De Rossi 12 Roma Piazza Bologna Villa Massimo TorloniaMi chiamo Emilio Alessio Loiacono, medico chirurgo, ricercatore indipendente in campo scientifico, memory augmentation surgeon ed esperto in comunicazione digitale. Dal 2001 dirigo il “Progetto Medicina OnLine” che ha portato negli anni alla formazione di un gruppo affiatato di ricercatori indipendenti in campo scientifico (medici, biologi, biotecnologi, infermieri, fisioterapisti, psicologi e psicoterapeuti) che diventa giorno dopo giorno più ampio, ed alla fondazione di questo sito. Sono nato a Roma nel 1979, diplomato al Liceo Classico Statale Giulio Cesare di Roma, laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università Sapienza di Roma, con una tesi sperimentale su “La terapia chirurgica dei tumori stromali gastro-intestinali nell’era dell’Imatinib”; sono abilitato all’esercizio della professione medico chirurgica e regolarmente iscritto all’Albo dei Medici Chirurghi di Roma (numero di iscrizione all’Albo: 61477).

Esperienze lavorative
Sono stato per quattro anni interno presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche del Policlinico Umberto I di Roma (III Clinica Chirurgica) sotto la guida del prof. Antonio Catania. Assiduo frequentatore di moltissimi corsi o convegni ad argomento medico e scientifico, dove ho partecipato in qualità di uditore e di relatore. In passato ho svolto la mia attività presso l’ambulatorio di riabilitazione nutrizionale e neuromotoria sitoDott. Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Studio Polispecialistico Torlonia Salus Medicina Estica OnLine Dietologia Dermatologia Flebologia Radiofrequenza Cavitazione Via Giovanni Battista De Rossi 12 Roma Piazza Bologna Villa Massimo Torlonia in via Ferruccio Zambonini 23, Roma (zona Lanciani) con la collaborazione del dott. Massimo Scano; occupandomi soprattutto del trattamento del dolore articolare cronico.
Ho lavorato presso il Centro Medico Fisioterapico Ferretti 10 di Roma (centro convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale, via Jacopo Ferretti 10, Roma, zona Talenti), con compiti legati alla gestione dei pazienti durante la riabilitazione in assistenza al dott. Patrizio Campofiorito, specialista in ortopedia e fisiatria. Presso lo stesso centro sono stato anche responsabile dello studio di medicina riabilitativa, dove ho svolto la mia attività privata nel campo della dermatologia estetica e della riabilitazione nutrizionale e neuromotoria.

Centro medico fisioterapico Ferretti 10

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Nutrizionista TORLONIA SALUS ROMA VIA DE ROSSI 12 Dieta Proteica Proteine Ecografia Vascolare Articolare Medicina Estetica Luce Pulsata Depilazione Macchie Dietologo Radiofrequenza Cavitazione Cellulite HD

Studio Medico Polispecialistico Torlonia Salus

Fornisco inoltre consulenze negli stessi campi di interesse, presso vari ambulatori e studi medici privati di Roma e provincia (specie Anzio, Nettuno e Ladispoli). Ho prestato servizio anche presso lo Studio Medico Polispecialistico Torlonia Salus (Via Giovanni Battista de Rossi 12, Roma, zona Villa Massimo/Villa Torlonia, di fronte all’Ordine dei Medici di Roma) interessandomi di ecografia clinica ed ecocolordoppler, obesità e cellulite, patologie dermatologiche e di flebologia, con attività di ricerca relativa alle teleangectasie varicose-reticolari e la Malattia di Rendu-Osler-Weber (Hereditary Hemorrhagic Teleangiectasia).

https://torloniasalus.wordpress.com/

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Studio Roma Ecografia Mammella Tumore Seno Muscoli Spalla Ginocchio Traumatologia Incidente Sport Arti Gambe Spalla Esperto Referto Articolare Medicina Estetica Cellulite Pene Cavitazione RadiofrequenzaPresso vari studi medici fisioterapici di Roma effettuo anche ecografie articolari in pazienti che hanno subito un trauma (da incidenti stradali, o sportivi o da aggressione) e li seguo per tutto il periodo del progetto riabilitativo sia dal punto di vista fisico che psicologico. La mia attività di ricerca si orienta soprattutto verso le patologie della cuffia dei rotatori della spalla, in particolare riguardo alla Sindrome da impingement subacromiale. Effettuo anche ecografie articolari a domicilio, per quei pazienti che, per varie cause, sono purtroppo costretti a letto o all’immobilità. Mi occupo anche di medicina delle dipendenze e sono a disposizione per domande di invalidità ed accompagnamento presso commissioni.
Ho lavorato inoltre presso la Casa di Cura Villa Luana di Poli, una delle più importanti strutture RSA e riabilitazione del centro Italia, che possiede anche laboratorio di analisi, centro dialisi, chirurgia generale, cardiochirurgia, chirurgia plastica ed estetica e un reparto di medicina interna. Presso il centro sono stato responsabile della gestione dei reparti e dei circa duecento pazienti ricoverati:

http://www.villaluana.it/

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma Medicina Estetica Riabilitazione Nutrizionista Dieta Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Seno Luce Pulsata  Macchie Cutanee Pene Capillari Pressoterapia Erezione.jpgLavoro anche presso l’Associazione Istituto Santa Cecilia (centro convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale) di Civitavecchia, diretto dal dott. Roberto Pirrone. L’Istituto è un importante e rinomato centro riabilitativo nutrizionale/psicologico/motorio per pazienti invalidi civili, affetti da discinesie motorie, da minorazione fisiche, psichiche e sensoriali e portatori di gravi handicap, inoltre l’Istituto accoglie anche pazienti che necessitano di riabilitazione post ictus cerebrale o in seguito a gravi fratture, ed anche bambini in età evolutiva che hanno bisogno giornalmente di trattamenti di neuropsicomotricità infantile; presso il centro sono responsabile della gestione dei reparti, degli ambulatori e dei circa cento pazienti ricoverati.

http://www.santacecilia.eu/

Attualmente ricevo i miei pazienti presso il centro medico polispecialistico del dott. Luigi Rossi, in viale Arezzo 54 (primo piano), Roma, a 20 metri dalla metro di piazza Bologna.

La mia Filosofia
Sono da sempre interessato dal legame “cibo-digestione-benessere”, convinto che da una adeguata alimentazione scaturisca non solo la nostra bellezza, ma anche – e soprattutto – la nostra salute. Fin da piccolo sono appassionato di informatica, di web e nuove tecnologie (c’è chi mi chiama “medico multimediale” o “medico 2.0”!); assetato di scienza in generale (dalla fisica quantistica alla proteomica funzionale fino all’ingegneria meccanica), anche se – fin dalle scuole elementari – nulla mi piace più della medicina: letteralmente rapito dalla sublime bellezza della fisiologia umana. Credo nella capacità di guarire di un farmaco e di un bisturi, almeno quanto ho fiducia nel potere curativo di un abbraccio e di una carezza. Sono stato uno dei primi medici in Italia a credere nell’importanza della Medicina Narrativa, cioè quella parte della medicina che si concentra sul ruolo relazionale e terapeutico del racconto dell’esperienza di malattia da parte del paziente e nella condivisione dell’esperienza, attraverso la narrazione, con il medico che lo cura. Il mio primario obiettivo è quindi non solo curare la malattia, ma anche avere cura del paziente in quanto persona, con il suo personale bagaglio emotivo e le sue paure. Fin dai tempi dell’università ho sempre pensato che noi medici dobbiamo cominciare a curare il paziente come curiamo la malattia. Perché se si cura una malattia, si vince o si perde; ma se si cura una persona, vi garantisco che si vince, si vince sempre, qualunque sia l’esito della terapia.

“Tanti si stupiscono delle frasi d’amore che trovano in un blog che, in teoria, dovrebbe parlare solo di medicina. Si stupiscono perché non hanno capito un semplicissimo concetto: la medicina – quella vera, quella che ha realmente a cuore il malato – è puro sentimento. E’ puro Amore. Un medico che non abbia il cuore ricolmo di emozioni, non potrà MAI essere un bravo medico”

Le arti
Appassionato di musica  specie quella del periodo anni 60/70, rapito dai Pink Floyd, da Frank Zappa, da Jimi Hendrix, dagli Yes e dagli Emerson, Lake & Palmer, anche se non raramente potete vedermi ascoltare industrial metal, jazz, dub, musica classica (amo alla follia Rachmaninov) e ogni tanto anche l’opera (come non emozionarsi sulle note della Madama Butterfly di Puccini?). Suono la chitarra (elettrica: stratocasterista convinto) ed il piano fin da piccolo. Durante i primi anni di università facevo parte anche di alcuni gruppi musicali che si esibivano in locali di Roma e feste di compleanno, suonavamo principalmente rhythm and blues e soul (ad esempio Wilson Pickett ed Otis Redding).
Adoro il cinema, i miei registi preferiti sono Stanley Kubrick, Ingmar Bergman, Orson Welles, Alfred Hitchcock, David Lynch; tra gli italiani sicuramente Fellini ed Antonioni; tra quelli più recenti David Fincher e Jonathan Demme. Non vi dico i miei film preferiti perché sono veramente troppi. Se mi sento giù guardo uno sketch dei Monty Python oppure una puntata di South Park e mi torna il sorriso. Tra le mie serie televisive preferite c’è Black Mirror, CSI (rigorosamente New York), Dexter, Scrubs e, quando mi sento più romantico, Grey’s Anatomy.
Mi piace la pittura, in particolar modo il periodo espressionista, specie Edvard Munch (il mio quadro preferito è Sera sul viale Karl Johan) anche se adoro perdermi negli sguardi ammiccanti di La colazione dei canottieri del grande Renoir e non nascondo la mia insana attrazione per la scaltra e sensuale Giuditta di Gustav Klimt.

Libri e giornalismo
Appassionato di giornalismo fin dai tempi della scuola quando creavo illustrazioni e scrivevo articoli sul “No Surrender”, il giornale del liceo Giulio Cesare, principalmente su argomenti di scienza e tecnologia. A quei tempi leggevo parecchi manga, i miei preferiti erano – e sono tutt’ora – Rough di Mitsuru Adachi e Kimagure Orange Road di Izumi Matsumoto; il mio anime preferito è invece Fushigi no umi no Nadia. Grazie ai miei genitori ho la casa ricolma di libri su psicopedagogia e sociologia: vi dico solo che mi chiamo Emilio perché mio padre adora il trattato psicopedagogico “Emilio o dell’educazione” scritto da Rousseau! Non sono troppo appassionato di letteratura, preferisco un libro che parla di genetica o di fisica teorica ad uno che parla di una storia d’amore tra due giornalisti durante il colpo di stato cileno del ’73. Ad ogni modo ci sono dei libri che hanno rivoluzionato la mia vita come ad esempio “Vita di Galileo” di Brecht; il “Tractatus theologico-politicus” di Spinoza; “Novecento” di Baricco; “Apologia di Socrate” di Platone. Non disdegno una buona metà della bibliografia di Khalil Gibran e di Jules Verne ed adoro farmi impaurire da Edgar Allan Poe e dal grande Howard Phillips Lovecraft, come amo sorridere rileggendo Pigmalione di Shaw. Non posso non citare la meravigliosa “Molto rumore per nulla” di Shakespeare, opera di cui praticamente ho letto e visto tutto, sia al cinema che a teatro, in italiano, in inglese ed in francese.

Un altro po’ di me
Faccio la raccolta differenziata e non riesco a raccogliere un fiore perché così lo ucciderei; insomma amo la natura, in particolare gli animali, ancora più in particolare i cani (specie quelli di grossa taglia come i pastori maremmani)! Adoro la pizza napoletana e la marmellata alle fragole, non mangio quasi mai carne anche se non mi considero vegetariano né vegano (se avete dieci minuti posso anche spiegarvi perché non lo sono). Non bevo praticamente mai vino, birra o altri alcolici, se potessi berrei solo Coca Cola zero! Frequento palestre da quando ero in terza media. Non sono mai stato particolarmente attratto dal calcio, di contro ho praticato vari sport nella mia vita: tennis, atletica, pallavolo, basket, ma il mio preferito rimane senza dubbio il nuoto. L’ultima mia passione è un’arte marziale cinese: il Tai Chi. Ho smesso di fumare il 16 ottobre del 2012 alle ore 14 e 30: uno dei giorni più belli della mia vita insieme a quello della mia laurea!

C’è tanto altro da sapere su di me, se ne avete voglia seguitemi, diventiamo amici e lo scoprirete!

Perché questo blog?
Questo sito è nato nel 2012 con l’intenzione iniziale di promuovere i nuovi e potenti strumenti a disposizione del medico chirurgo per la bellezza del corpo. Successivamente – al crescere dei collaboratori che entravano a far parte del Progetto Medicina OnLine – i temi in campo medico si sono ampliati e, al di la della medicina, mi sono spinto in territori inesplorati: questo sito è diventato una maniera per trasmettere a lettori, amici e pazienti, anche le mie emozioni ed i miei pensieri, quindi non stupitevi di trovare qualsiasi contenuto, con l’ovvia predilezione per gli argomenti direttamente collegati al benessere psico-fisico della persona (dall’esercizio fisico e l’alimentazione fino alla sessualità ed alla cosmesi), ed argomenti di psicologia, medicina interna e chirurgia generale. La moltitudine degli argomenti trattati spero rifletta l’amore e la passione che ho per il corpo umano, in tutte le sue meravigliose e numerosissime sfaccettature.

Toni diversi per argomenti diversi
Il tono usato nei post è a volte più serio, altre volte più “leggero” (pur mantenendo una rigida serietà scientifica di fondo), ciò riflette la grande diversità tra i molti argomenti trattati nel senso che non mi sento di mantenere lo stesso tono se si parla di tumore al seno o dell’ultima stravagante dieta americana! Il mio arduo obiettivo è insomma mettere insieme, nella stessa pagina, la donna con problemi ormonali alla tiroide o che cerca consigli dietetici, l’uomo con problemi di erezione o interessato a togliere il grasso con la liposuzione, i giovani interessati all’aumento non invasivo del seno e a tematiche inerenti alla sessualità e alla psicologia.

Un blog unico nel suo genere
Non stupitevi infine di trovare, all’interno di questo sito sui generis, anche argomenti che sono totalmente estranei alla medicina, come ad esempio articoli con belle foto di Roma (e dell’Italia intera), oppure articoli di fisica e astronomia, oppure post sulla natura e sugli animali, specialmente sui cani! Troverete tanti post anche con mie riflessioni sull’uomo e sull’amore. Io sono tutto questo, senza limiti, e tutto questo lo potete trovare qui nel mio blog: è una impostazione che sembra piacere molto ai lettori, tanto che Medicina OnLine è attualmente (marzo 2017) uno dei blog – di argomento principalmente medico – più letti di Italia, con circa 14 mila visualizzazioni giornaliere e 8 milioni di pagine totali lette. Spero di venire incontro alle esigenze di tutti voi e se vi interessa un argomento in particolare, scrivetelo nei commenti o per mail ed io cercherò di accontentarvi. Buona lettura e grazie per seguirmi!

Dott. Emilio Alessio Loiacono

IMPORTANTISSIMO: Capisco che molte persone capitino su questo sito perché hanno paura di essere rimaste incinte o perché hanno paura del virus HIV, però vi prego: non mi chiamate al cellulare né mandatemi messaggi dove mi chiedete se siete rimaste incinte o se siete stati infettati. Ve lo dico per almeno due motivi: il primo è che io lavoro quasi tutta la giornata ed essendo il blog letto da diecimila persone al giorno, i messaggi/telefonate che ricevo sono DECINE ogni giorno quindi inevitabilmente capiterà che o vi risponderò in ritardo di mesi (ed invece i vostri sono quesiti “urgenti”, che avrebbero bisogno di risposte immediate) oppure non vi potrò rispondere perché perderò il vostro messaggio in mezzo a tutti gli altri. Il secondo motivo è che nella maggior parte dei casi, al vostro quesito è impossibile rispondere, per due cause: la prima causa è che il medico deve visitare DAL VIVO il paziente, dare risposte a distanza può addirittura determinare un grande danno al paziente stesso. La seconda causa è che ad alcune domande che mi fate è letteralmente IMPOSSIBILE dare una risposta, da parte mia e da parte di qualsiasi medico sulla faccia della terra. Mi capita spessissimo di ricevere telefonate sul tipo: “Salve dottore ho 14 anni e ieri sera ho avuto un rapporto col mio ragazzo senza preservativo, sono incinta? Non è che mi sono presa l’AIDS? Se lo scopre mio padre mi riempie di botte”. Secondo voi cosa dovrei rispondere? In questi casi, credetemi, la cosa migliore che possiate fare non è certo andare su GOOGLE a cercare risposte a livello oracolo dal “medico dai tre nomi” (che sarei io), invece l’unica cosa sensata che possiate fare è andare SUBITO dal vostro MEDICO DI FAMIGLIA (o al pronto soccorso!), esporgli con chiarezza il problema ed eventualmente farsi visitare. Grazie a tutti per la comprensione.

Nota legale

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

 

Advertisements

25 risposte a Dott. Emilio Alessio Loiacono

  1. ellamadonna scusi l’espressione ma a 38anni quando lo ha trovato il tempo di fare tutte quelle esperienze professionali,praticamente anche se avesse dormito un ora a notte non avrebbe lo stesso potuto trovare il tempo,infatti ho pensato il classico robot/genio/computer vivente che però non ha nessuna passione al di fuori di questo,invece cazz. ci metti l’anima e hai passione per la vita (ti do del tu perchè ho 32anni),bene da oggi mi sento ancora più larva e vegetale di quanto mi sentivo prima(da quando ho perso mio figlio vivo nel letto mi lavo mangio bisognini,e letto circa18ore al giorno),da bambina e ragazza ero normale nel senso scuola sport uscire con amiche shopping,però ai livelli di attività a cui sei arrivato tu neanche per idea,e che è hai mangiato peperoncino che ti ha dato il turbo??

  2. Nouhaila ha detto:

    Mi è piaciuto tanto questo blog e e la prima volta che vedo un dottore come lei io la ammiro tanto tanto e la seguirò con piacere

  3. nouhaila ha detto:

    Ciao mi è piaciuto lei è un uomo unico io ammiro gli uomini come lei mi è picioto tanto e la seguirò volentieri

  4. Carmen ha detto:

    …Dottore…la prego con tutto il cuore …di darmi la posibilIta di parlarle ..Il mio fidanzato e proprio in questi giorni ..in uno stato psicologico disperato per un problema di salute che ..lo riguarda.Mi creda …e disperato , e come x miracolo …io ho incontrato il suo nome …in più di una pagina qui sul internet e credo ci possa aiutare !La prego !

  5. Silvia ha detto:

    Bellissimo blog, utilissimo per quel che mi riguarda…. grazie a te (ti do del tu visto che siamo coetanei)ho scoperto che tutta la fatica in palestra non è servita allo scopo vero e proprio che mi ero prefissata😁da domani vita nuova!!!!!!!grazie

  6. STEFANO OTTAVIANI ha detto:

    sono contento di aver conosciuto un collega che tratta con rispetto e amore i propri pazienti

  7. Gualtiero ha detto:

    Buon giorno dottore, è la prima volta che entro in contatto con lei, ma sono rimasto anche io di stucco e molto disgustato e in verità ho cercato sui vari social network qualcuno per poter condividere questa mia esasperazione di un evento scientifico di proporzione mondiale si preferisce la cronaca sportiva, per carità lo sport è una bella cosa ma un evento di questa portata era da mandare in onda dall’inizio fino alla fine, ma quello che mi fa più indispettire è Mamma RAI, io mi ricordo quando nel lontano 1947 il mio primo giorno di scuola la maestra accese la radio e il cronista diceva queste parole “l’aradio per la scuola, ricerca, educazione civica, cultura ITALIANA”,
    l’ascoltavo anche quando non ero a scuola, le dirò avevo fin da piccolo un pallino fisso in testa mia volevo scoprire perche quella scatola parlava, cosa la faceva parlare e da dove arrivavano quelle voci, fu cosi che divenni un MARCONIANO e mi dedicai anima e corpo a capire come funzionava la Radio mi iscrissi all’ARI associazione radiotecnica Italiana, credendo di trovare sostegno e collaborazione ma purtroppo bastava che ci fosse una partita di calcio e tutti erano davanti a quellaltra scatola che oltre che a trasmettere l’audio mandava anche le immagini,non voglio annoiarla con le mie ricerche e tutto quello che è ricerca sia medica, elettronica, quantistica, ecc,ecc, mi affascina come mi a affascinato il lancio della nostra astronauta SAMANTHA è veramente una stella del firmamento che per me è da mettere negli annali della storia di questo paese, forse un giorno molto lontano penso che qualcuno come noi voglia capire chi era questa stella, mi piacerebbe molto che venisse introdotto nelle scuole la conoscenza di questa ricercatrice che gli alunni devono essere informati, la conoscenza e il sapere è un diritto e un dovere insegnarlo. ti ringrazio e mi a fatto molto piacere averti conosciuto.

  8. Pingback: AstroSamantha e le dirette TV | Musica, computer e dintorni

  9. Anonimo ha detto:

    Buonasera Dottore,
    oggi un carissimo amico di mio marito ci ha fatto questo regalo, inviarci via mail il link di questo blog. Vorrei sottoscrivere tutto quello che lo letto sopra, sulla missione di Samantha… anche se non sono italiana ma cittadina di una micro repubblica, le dinamiche qui sono le stesse, molta attenzione per tutto quello che è divertente e superfluo, nessuna cura per le cose che realmente, almeno secondo me e mi pare, secondo lei, contano veramente, come la cultura, il rispetto e il senso civico.
    I miei auguri a questa donna meravigliosa che rende tutti noi orgogliosi di essere italiani (io un po meno ma è lo stesso) li ho già fatti col pensiero durante i lancio, immaginando lo stato d’animo pieno di felicità ma anche di apprensione di una mamma al di là dello schermo (visto che sono mamma anche io…). Come lei sono rimasta basita al limite dell’arrabbiatura per il poco tempo dedicato ad una cosa così importante, ma del resto per quanto riguarda la comunicazione – almeno in tv e alla radio – dipendiamo da altri. Ho seguito con i miei figli, come lei, il resto su internet.
    Viva la tecnologia….
    Apprezzo e condivido ogni cosa che ha scritto.
    Un saluto dalla Repubblica di San Marino
    Barbara M.

  10. Jel Enna ha detto:

    Bellissimo blog! seguiro con piacere!

  11. Sonia ha detto:

    praticamente un uomo da sposare (se ancora non ammogliato)!!!! Seguo volentieri il suo blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...