Le cose che non devi MAI dire ad una donna che ha appena partorito, soprattutto se sei una donna

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma COSE DA NON DIRE DONNA PARTORITO Medicina Estetica Riabilitazione Nutrizionist Dieta Grasso Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Seno Luce Pulsata  Macchie Cutanee Pene Pressoterapia Massaggio.jpg

ARTICOLO IN FASE DI SCRITTURA, PASSATE PIU’ TARDI!

Visto il grande successo che ha avuto l’articolo “Le cose che non devi MAI dire ad una donna incinta, soprattutto se sei una donna“, ho voluto scrivere questo articolo che invece si focalizza sulle frasi che sarebbe meglio evitare di dire ad una donna che ha appena partorito:

1) Ho un sacco di cose che ho comprato quando sono diventata mamma e adesso non mi servono più, ora ti regalo tutto! Anche se detta in buona fede questa frase potrebbe anche dare fastidio ad una neo-mamma che non ha certo intenzione di trasformarsi in una sorta di “discarica” di tutte le sue amiche. Magari la nuova mamma vuole divertirsi a comprare lei qualche vestito nuovo per suo figlio. Magari ha fastidio a dover per forza riciclare il ciuccetto-usato-solo-poche-volte del figlio della sua amica. Quindi mai far sentire costretta la mamma a dover accettare montagne di cose usate da altri bimbi.
COSA DIRE INVECE: “a me è rimasta tanta roba di mio figlio, se dovesse servirti: basta chiedere!”

2) Ma torni a lavoro così presto? Vale quello che ho detto nel precedente articolo: ognuno di noi ha un lavoro diverso, un fisico diverso, un temperamento diverso e necessità economiche diverse. La donna che ha partorito da poco tornerà a lavoro quando si sentirà pronta e non quando glielo dite voi!

3) Tranquilla, vedrai che ti rimetterai subito in forma. Dire così mette indirettamente l’accento sul fatto che adesso la donna che ha appena partorito non lo sia. Inoltre, infonde in lei delle aspettative rispetto al tornare subito magre, il che non sempre è facile. Questo può capitare ad alcune donne che ritrovano il loro peso in poco tempo, ma ad altre non succede facilmente e questo è normale. Questa frase è usata per rassicurare, ma spesso ha un effetto opposto perché induce a pensare “e se non ci riesco?”.

4) Ma tuo marito non ti aiuta? La suddivisione dei compiti in casa tra uomo e donna è strettamente soggettiva, non è detto che l’impostazione che ha funzionato a casa tua vada bene anche per la tua amica incinta.

5) Adesso che sei mamma, non penserai mica di metterti gli stessi vestiti di prima.

6) Ma come, lo mandi al nido? Ma come, non lo mandi al nido?

7) Ti sono già tornate le mestruazioni?

8) Ah, un altro maschio? Peccato, sarebbe stato meglio avere una femmina!

9) Ma come non allatti? 

10) Bello il tuo, ma mio figlio è più alto.

ARTICOLO IN FASE DI SCRITTURA, PASSATE PIU’ TARDI!

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo su Facebook o su Twitter: basta premere il bottone apposito proprio qui sotto! Per restare sempre aggiornato sugli ultimi articoli, metti “Mi Piace” alla mia pagina Facebook! Se vuoi aggiungermi su Facebook, questo è il mio account! Grazie!

Advertisements

Informazioni su Dott. Emilio Alessio Loiacono

https://medicinaonline.co/about/
Questa voce è stata pubblicata in Ginecologia, Gravidanza e maternità, Neurologia, psicologia e malattie della mente e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...