Prendere il sole in gravidanza: le regole da seguire per la sicurezza nostra e del nostro bambino

MEDICINA ONLINE GRAVIDANZA ATTESA MATERNITA ESTATE SOLE CALDO MARE PISCINA ABBRONZATURA PELLE MAMMA FIGLIO INCINTA FETO BIMBO BAMBINO SOLE AMNIOTICO MALE DOLORE UMIDITA FASTIDIO GINECOLOGIATutte le donne che hanno avuto almeno una gravidanza hanno sicuramente notato che la loro pelle in quei giorni era diventata più sensibile. Questo è dovuto allo stato ormonale tipico della dolce attesa. Anche questo fa parte di tutti quei cambiamenti a cui assistiamo durante i 9 mesi di gestazione.

Non dobbiamo dimenticare però che questa maggior sensibilità va estesa anche all’esposizione solare. E per questo motivo dobbiamo sempre prendere delle precauzioni ogni volta che ci mettiamo al sole per abbornzarci un po’.

Tutti abbiamo bisogno di un po’ di sole perché fonte di vitamina D che favorisce l’assorbimento di calcio che va a rafforzare le ossa. Però è anche importante sapere che esporsi in modo eccessivo al sole può essre estremamante pericoloso anche e soprattutto durante la gravidanza.

L’esposizione eccessiva al sole ci mette a rischio di disidratazione, ai colpi di sole, al surriscaldamento (che può provocare danni cerebrali al feto), alle macchie sulla pelle del volto (cloasma). Oltre a questi come in tute le situazioni, il sole favorisce l’invecchiamento precoce della pelle e la comparsa di melanomi (tumori della pelle).

Per evitare tutte queste conseguenze , alcune delle quali irreparabili, è indispensabile adottare alcuni accorgimenti almeno durante tutto il periodo della gravidanza. Vediamo quali.

1) Creme solari

E’ necessario applicare le creme solari ad alta protezione prima di ogni esposizione (anche quando si è già abbronzate). Questi prodotti infatti formano una barriera invisibile che protegge dai raggi nocivi del sole .

La crema deve avere un ampio spettro di protezione elevato sia per i raggi UVA che per i raggi UVB. Il grado di protezione in genere si basa sul fototipo (io per esempio che ho gli occhi chiari e i capelli castano chiaro , non uso mai una protezione inferiore a 30 spf). Generalmente viene sempre raccomandato di non scendere mai sotto i 15 spf anche se, chi ha una carnagione chiara e sta esposto al sole per molto tempo, dovrebbe adottare protezioni più elevate.

Per la quotidianità non fatevi mancare una crema crema idratante con un fattore protezione i per proteggere la pelle del vostro viso soprattutto se siete a rischio di sviluppare le famose macchie!

Le creme solari vanno applicate circa 30 minuti prima dell’esposizione al sole e per essere efficaci devono essere spalmate copiosamente e ad intervalli regolari (circa due ore, anche meno se ci si fa il bagno). Assicuratevi inoltre di coprire bene i piedi, le orecchie e le mani, aree che spesso sono dimenticate!

Gran parte delle creme solari sono adatte anche durante la gravidanza, chiedente comunque consiglio al vostro medico ed al farmacista e usate sempre creme di qualità: meglio spendere qualche euro in più ma utilizzare prodotti sicuri.

Leggi anche:

2) Coprirsi

Quando si sta al sole per tanto tempo (ma mi raccomando non esagerare mai!) è d’obbligo un cappello a tesa larga per proteggere il viso e le spalle dal sole. Anche questo è un accorgimento per evitare il surriscaldamento corporeo.

Indossa abiti leggeri e colorati che coprono ma al contempo permettono all’aria di circolare. Utilizza tessuti naturali, in cotone o lino che sono più freschi . Non farti mancare gli occhiali da sole con lenti protettive (anche in questo caso di qualità!).

3) Ore d’ ombra

Durante la gravidanza è sempre meglio evitare di stare troppo tempo seduti o sdraiati al sole, soprattutto durante il primo trimestre. Quando sei in spiaggia è assolutamente sconsigliato di stare al sole durante le ore di punta (dalle 12.00 alle 15.30, alcuni estendono questo range dalle 11.00 elle 16.00). In queste ore, soprattutto pomeridiane opta per un riposino, altrimenti, se sei in spiaggia, scegli un buon ombrellone (attenzione, assicurati che sia un buon ombrellone e non quelli tipo vecchio che lasciano passare i dannosi raggi solari!!!)

4) Bere molto

E’ sempre importante esser ben idratate soprattutto in gravidanza. Se sei in un luogo caldo sforzati di bere molto e soprattutto acqua.

Questo aiuterà anche a mantenere la pelle fresca e a ridurre il gonfiore e la ritenzione idrica.

5) Surriscaldamento in agguato

Il surriscaldamento corporeo è dannoso e pericoloso soprattutto durante il primo trimestre di gravidanza perché potrebbe compromettere il corretto sviluppo fetale.

Per questo si sconsiglia di stare sedute troppo tempo sotto la luce diretta del sole. Cercate di tenervi rinfrescate, evitate di stendervi sui lettini da spiaggia e cercate di bere il più possibile.

Se vi sentite particolarmente accaldate provate a immergere i piedi in una bacinella di acqua fresca o tamponatevi la pelle con un asciugamano bagnato.

Con tutti questi accorgimenti potrete godervi il sole in modo sicuro anche durante la gravidanza.

Ed in bocca al lupo per quando arriverà il grande giorno!

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Bellezza e cura della persona, Dermatologia e venereologia, Gravidanza e maternità e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...