Troppo “veloci” a letto: i numeri dell’eiaculazione precoce

MEDICINA ONLINE SPERMA LIQUIDO SEMINALE PENIS VARICOCELE HYDROCELE IDROCELE AMORE DONNA PENE EREZIONE IMPOTENZA DISFUNZIONE ERETTILE VAGINA SESSULITA SESSO COPPIA LOVE COUPLE FRINEDS LOVER SEX GIRL MAN NO WOMAN WALLPAPERPer il 20-30% degli uomini il momento del piacere arriva troppo presto. L’eiaculazione precoce (Ep) è la più comune disfunzione sessuale maschile negli uomini al di sotto dei 60 anni. A dirlo i dati presentati in occasione del lancio della campagna europea “Not just a moment” per affrontare uno dei problemi collegati al disturbo: l’eiaculazione precoce è raramente diagnosticata e ancor meno trattata. Solo il 9% consulta un medico.

Due tipi di eiaculazione precoce

L’Ep è una condizione medica complessa che può essere causata da vari fattori e può essere descritta come breve tempo di latenza eiaculatoria – cioè il periodo compreso fra la penetrazione e l’eiaculazione -, scarso o assente controllo dell’eiaculazione. Il contraccolpo psicologico può essere molto pesante. Esistono infine due tipi di eiaculazione precoce: la forma primaria, nota anche come permanente, che si manifesta dalla prima esperienza sessuale e continua per tutta la vita; la forma secondaria, nota anche come acquisita, caratterizzata da un esordio improvviso o graduale rispetto a una situazione che in precedenza era normale.

Leggi anche:

Il tempo del piacere

Il 90% degli uomini con eiaculazione precoce ha un tempo di “latenza” che sotto 1 minuto, il 10% fra 1 e 2 minuti. La disfunzione non è però solo “meccanica”: per diagnosticarla bisogna individuare problemi personali legati alla condizione, come angoscia, frustrazione e rinuncia all’intimità sessuale. L’eiaculazione precoce è persino più frequente rispetto all’impotenza negli uomini con meno di 60 anni e non è legata all’età. Circa il 50% degli uomini con sintomi di eiaculazione precoce hanno indicato che questi erano presenti fin dalla loro prima esperienza sessuale. Il 60% delle partner di uomini affetti da eiaculazione precoce risulta insoddisfatta del rapporto sessuale, mentre il 60% degli uomini affetti da eiaculazione precoce è convinto che il rapporto ne gioverebbe se il tempo dell’amore fosse maggiore. Il 60% dei maschi colpiti si curerebbe su suggerimento della compagna e circa il 75% di coloro che ha deciso di ricercare una soluzione l’ha fatto per la partner.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Andrologia, Sessualità e storie d'amore e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Troppo “veloci” a letto: i numeri dell’eiaculazione precoce

  1. Camillina ha detto:

    Cerco un uomo per una amica Linda molte bella di lavoro molto brava ha 38 o 37 anni è molto bella con i capelli neri e se le vuole crescere ha gli occhiali e snella e vuole ancora magra è alta e colori dei gli occhi Maroni. E io ho 7 anni una amica di scuola è maestra di musica è sin gol ciao ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.