Orgasmo maschile e femminile: nuovo studio sulle differenze fisiologiche

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma AUMENTARE SPERMA EIACULAZIONE SAPORE COLORE DENSITA Sesso Uomo Riabilitazione Nutrizionista Medicina Estetica Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata Pene Vagina GluteiPer gli uomini è più una questione nervosa, per le donne anatomica. Sarebbero queste, secondo una ricerca, i fattori che influenzano maggiormente la probabilità di raggiungere un orgasmo e nel complesso di avere una vita sessuale soddisfacente. A sancirlo è una revisione della letteratura sul tema guidata da Elizabeth Emhardt dell’Indiana University School of Medicine e pubblicata su Clinical Anatomy.

Lo studio

Emhardt e colleghi erano interessati infatti a capire se esistessero dei fattori anatomici o neuro-anatomici che potessero essere collegati alla frequenza e all’intensità degli orgasmi. Nel tentativo, spiegano, di andare oltre la visione del sesso solo come una questione di testa o legata a questioni anatomiche più popolari, come le dimensioni, e magari di portare alla luce dei fattori che potrebbero esser d’aiuto per migliorare l’appagamento sessuale. L’idea dello studio, in altre parole, non era quella di scoprire qualcosa di nuovo, ma solo di comprendere quali sono i fattori che più incidono sulla soddisfazione sessuale, per identificare così delle strategie di intervento per migliorarla nel caso qualcosa non vada, soprattutto considerando che l’orgasmo è un fenomeno estremamente complesso. Per questo i ricercatori hanno sostanzialmente effettuato una revisione della letteratura in materia anatomia sessuale e neuro-anatomia, scoprendo che in maschi e femmine a influenzare il raggiungimento dell’orgasmo sono fattori diversi. Per i maschi, spiegano gli autori, un ruolo fondamentale è giocato dal legame e dal bilancio tra l’azione del sistema nervoso parasimpatico e sistema nervoso simpatico, entrambi parte del sistema nervoso autonomo (quello per intendersi non comandato direttamente dalla nostra volontà): il primo regola i comportamenti del corpo in situazioni di riposo, il secondo in situazioni di emergenza.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sessualità e storie d'amore e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.