Dipendenza dal porno online: ecco perché è così facile cadere nel vortice della masturbazione compulsiva che porta all’impotenza. Le confessioni di un mio paziente masturbatore cronico

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma DIPENDENZA PORNO MASTUBAZIONE COMPULSIVA Riabilitazione Nutrizionista Dieta Medicina Estetica Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Seno Pulsata  Macchie Pressoterapia Linfodrenaggi.jpgI problemi di erezione dell’uomo sono sempre esistiti, fin dalla antichità. L’avanzare dell’età, il fumo di sigaretta, l’abuso di alcolici, la scarsa propensione all’attività fisica costante, ha portato i deficit erettivi tra i più diffusi in tutto il mondo. Negli ultimi anni si è però visto un incremento esponenziale rapidissimo tra i giovani di casi di disfunzione erettile, quasi sempre legata alla dipendenza dal porno online.

Leggi anche:

Questo incremento di disfunzione erettile tra i più giovani è andato di pari passo con i seguenti tre fattori principali:

  1. la possibilità per chiunque di accedere a reti internet sempre più veloci;
  2. l’aumento dei siti con streaming di video pornografici con contenuti sempre più estremi e diversificati, accessibili a tutti (anche non maggiorenni);
  3. la diffusione di smartphone con schermi sempre più grandi.

Questi fattori hanno permesso a chiunque, in barba ai controlli su chi è o non è realmente “maggiore di 18 anni”, di usufruire di una quantità sterminata di video pornografici sempre più estremi e diversificati in base ai gusti. Non solo. Chiunque può vedere un filmato a luci rosse direttamente sul cellulare in qualsiasi luogo: sul lavoro, a scuola, mentre si è nella sala d’attesa del dentista, perfino mentre si guida l’automobile. Questa cosa non era possibile fino a neanche dieci anni fa, quando, per fruire di un video pornografico sul web, si doveva essere di fronte ad un pc. Ciò ha trasformato il masturbatore in una sorta di eroinomane che può avere una dose di droga assolutamente gratis, dove vuole, quando vuole e con la percezione che quello che si sta facendo è assolutamente naturale. L’unica vera differenza è che per un masturbatore la droga non è eroina, bensì dopamina, che viene secreta in risposta all’eccitazione procurata dalla masturbazione. La masturbazione ossessiva è una sorta di tossicodipendenza.

Leggi anche: I vantaggi del non masturbarsi: le rivelazioni di un ex masturbatore cronico

I bambini con lo smartphone

Il dato più allarmante è però quello che riguarda i bambini. La tecnologia viene usata da soggetti sempre più giovani, ormai è normale vedere un 11enne ad esempio che usa il suo smartphone con una facilità che noi – alla sua età – ci sognavamo. Questo permette ad individui giovanissimi, con una sfera sessuale ancora in fase di sviluppo, di poter accedere a dei siti colmi di video non adatti a loro, con tutte le implicazioni del caso.

Leggi anche: La Sindrome da spogliatoio o Dismorfofobia peniena: quando il pene sembra deforme o più piccolo o più grande di quanto realmente sia. Diagnosi e cure

Il vortice della masturbazione compulsiva

La masturbazione compulsiva spesso porta alla disfunzione erettile a causa dell’effetto Coolidge (clicca qui per scoprire di cosa si tratta). Entrare nel vortice della masturbazione compulsiva è facile, per molti motivi, come è facile entrare – e rimanere – in qualsiasi dipendenza. Ecco quali sono i pensieri di un masturbatore cronico riguardo alla propria “attività” che mi sono stati confessati da un mio paziente trentenne:

1) Che problema c’è a masturbarsi tanto? Che sarà mai! Non faccio male agli altri, non reco fastidio a nessuno quando lo faccio;

2) non faccio male a me stesso, visto che è assodato che la masturbazione non fa male alla salute;

3) masturbarsi è una cosa naturale, quindi non potrà mai farmi male: lo faccio ogni giorno da vent’anni e sto benissimo;

4) non ho tanti soldi da spendere in divertimenti: masturbarmi è un piacere che posso ottenere gratis;

5) posso fruire di una quantità di video porno illimitata: se mi “stufo” di un video, passo al successivo;

6) qualsiasi mia voglia recondita, può essere soddisfatta da video sempre più estremi e trasgressivi o addirittura illegali;

7) io non ho alcun problema: se voglio posso smettere di masturbarmi quando voglio, mica sono malato;

8) posso masturbarmi per tutto il tempo che lo desidero, quando e dove voglio;

9) quando mi masturbo, non devo sottostare a quello che la donna vuole;

10) quando mi masturbo, non vengo giudicato da nessuno;

11) non ho successo con le donne, almeno masturbandomi provo quel piacere sessuale che mi manca;

12) mi annoio, masturbandomi il tempo passa divertendomi;

13) quando mi viene voglia di masturbarmi, se non posso farlo mi prende l’ansia;

14) a lavoro mi è capitato di andare in bagno a masturbarmi;

15) subito dopo la masturbazione e l’orgasmo, mi rendo conto che forse mi sto masturbando un po’ troppo: forse è il caso di diminuire le volte;

16) a volte ho provato a non masturbarmi, ho resistito per un po’ ma alla fine l’ho fatto di nuovo;

17) preferisco masturbarmi a fare sesso con la mia ragazza;

18) dopo che mi masturbo, a volte penso che non dovrei farlo più, ma dopo un paio d’ore mi sto già masturbando di nuovo, non riesco a smettere di farlo.

Tutti questi pensieri ricorrenti e giustificatori, simili a quelli di un tossicodipendente, a volte perfino contraddittori (“smetto quando voglio” e “non riesco a smettere”), uniti alle tre componenti elencate all’inizio dell’articolo, rendono il vortice della masturbazione compulsiva con video porno online, difficile da spezzare. Il masturbatore compulsivo non si sente “malato”, perciò non interviene ed il problema peggiora. Se pensi di masturbarti in maniera compulsiva e ti riconosci nei punti sopra elencati, parlane con il tuo medico di fiducia, che saprà consigliarti una terapia adeguata.

Sullo stesso argomento:

Se credi di avere un problema di dipendenza da porno online e masturbazione compulsiva, prenota la tua visita e, grazie ad una serie di colloqui riservati, riuscirai a risolvere definitivamente il tuo problema.
MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma PRENOTA UNA VISITA CONTATTI Riabilitazione Nutrizionista Infrarossi Accompagno Commissioni Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata Macchie Capillari Ano Pene

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui miei nuovi post, metti like alla mia pagina Facebook o seguimi su Twitter, grazie!

Advertisements

Informazioni su Dott. Emilio Alessio Loiacono

https://medicinaonline.co/about/
Questa voce è stata pubblicata in Andrologia, Sessualità e storie d'amore e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...