Mamma va in coma dopo il parto: poi un’infermiera…

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma MAMMA COMA PARTO INFERMIERA Riabilitazione Nutrizionista Medicina Estetica Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata  Macchie Capillari Linfodrenaggio Pene Vagina Glutei.jpgErano felici di poter dare alla luce il loro secondo figlio gli statunitensi Shelly Ann Cawley e suo marito Jeremy. La bimba in arrivo si sarebbe chiamata Rylan e che avrebbe fatto compagnia al suo fratellino che non vedeva l’ora che nascesse. Purtroppo nel giro di qualche giorno la loro storia che non aveva nulla a che invidiare ad una fiaba si è trasformata in un vero e proprio incubo, il peggiore che Jeremy ed il suo bimbo potessero vivere. Quella che sembrava una gravidanza tranquilla, improvvisamente si era trasformata nella trappola mortale di una mamma e della sua bimba. Shelly, 23enne del North Carolina, fu sottoposta ad un taglio cesareo al Carolinas HealthCare System NorthEast per permettere alla bimba di nascere, purtroppo però, subito dopo l’operazione, è entrata in coma per via di alcuni coaguli che le hanno ostruito le arterie ed inoltre la bambina anche se era nata viva non riusciva a piangere e non mostrava reazioni di alcun tipo, il che faceva temere il peggio. Sono stati momenti terribili per Jeremy che non sapeva cosa poter fare per aiutare la moglie e la figlia. Si sentiva impotente e per un attimo il mondo gli è crollato addosso. Cosa avrebbe fatto senza sua moglie? Chi avrebbe detto al piccolo che la sua mamma non c’era più e che non avrebbe mai avuto una sorellina? In questi momenti, non resta che provare, tentare ogni strada ed è proprio quello che ha fatto un’infermiera.

L’abbraccio vitale
L’infermiera Ashley Manus decise che era giusto che madre e figlia potessero vivere gli ultimi momenti della loro vita almeno stando vicine e poggiò la bimba sul suo petto ancora caldo in modo che Rylan potesse avvertire l’odore della sua pelle ed il calore del seno materno. Sperava in fondo al loro cuore che il contatto con la mamma potesse in qualche modo scatenare delle reazioni nella piccola. Dopo 10 interminabile minuti la piccola emise un grido stridulo e comincio a piangere. I medici sono intervenuti immediatamente riscoprendo con loro immenso stupore che anche le condizioni della mamma erano improvvisamente migliorate ed oggi, a distanza ormai di mesi, entrambe stanno bene ed in salute. Che si tratti di coincidenza, dell’effetto delle cure mediche o di qualsiasi altra cosa… l’importante è che ora siano tutti e quattro felici e rimane il bellissimo gesto dell’infermiera Ashley: forse è proprio grazie alla sua idea che tutto è finito per il meglio.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli infermieri: senza il loro aiuto, sarebbe impossibile svolgere il mio lavoro!

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in La medicina per tutti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...