Quali sono gli oggetti più sporchi e contaminati delle camere d’albergo?

Dott. Loiacono Emilio Alessio Medico Chirurgo Medicina Chirurgia Estetica Cavitazione Dieta Peso Dietologo Cellulite Nutrizionista Sessuologo Roma Sesso Sex Smettere fumare Dottore OGGETTI CONTAMINATI ALBERGO

E dire che sembrava così pulita!

Ce l’avete fatta. Avete ottenuto le ferie, avete prenotato navi e treni, avete affrontato un lungo viaggio e finalmente avete raggiunto la vostra località di villeggiatura. Questa volta non avete voluto badare a spese: avete prenotato l’hotel migliore della zona. Entrate orgogliosi e felici nella vostra bellissima camera d’albergo, appoggiate la valigia dove capita, vi stendete sul letto ed il gioco è fatto: siete immersi nei batteri dalla testa ai piedi!

Batteri ovunque

Ogni volta che entrate in una camera d’albergo, anche se apparentemente vi sembra linda e splendente, fate l’ingresso in un mondo dove i germi si annidano in luoghi e oggetti apparentemente insospettabili. Una dura legge, alla quale è difficile sottrarsi anche per gli hotel di lusso.
Se siete maniaci dell’igiene a ogni costo e appartenete alla categoria di chi, prima di coricarsi, deve minuziosamente passare in rassegna lenzuola e federe, allora saltate pure questo articolo: è meglio per voi e per chiunque debba condividere una stanza d’hotel (e un letto) con qualcuno che vorrebbe avere in valigia la strumentazione di CSI  per fare un esame al livello d’igiene in camera.

Vogliamo vedere la classifica degli oggetti più sporchi in hotel? Eccola qui, appena pubblicata dalla CBC Television Canada che ha testato 18 hotel di varie fasce di prezzo tra Toronto, Vancouver e Montreal.
Il risultato è piuttosto scoraggiante: chissà se anche i migliori hotel del mondo condividono gli stessi problemi!

1) Il copriletto

Entrate in camera, appoggiate la valigia e poi vi stendete sul letto: il gioco è fatto. Per voi e per le migliaia di batteri che si annidano sul copriletto. Secondo la microbiologa che ha condotto lo studio per la CBC Television Canada, infatti, è qui che il livello di sporco raggiunge livelli inaccetabili. Forse perchè le lenzuola vengono cambiate spesso, mentre il copriletto no (per lo meno non a ogni cambio di ospite) e stendersi su di esso è una delle prime cose che si fa entrati in una stanza d’albergo.

2) Il telecomando

Dopo esservi sdraiati sul letto, magari vi vien voglia di fare un po’ di zapping in tv, guardare il telegiornale o un film: secondo errore. Perchè per farlo, probabilmente ricorrerete al comodo telecomando che sarà sul comodino. E che sarà anche pieno di batteri. Perchè è uno di quegli oggetti che ci si dimentica facilmente di pulire (e poi è facile per lo sporco annidarsi tra i tasti).

3) La lampada

Un’altra azione che tutti facciamo in hotel: accendere le lampade, sia quella sul comodino che una qualsiasi delle altre luci presenti in camera. Terzo errore e terzo covo di batteri e germi. Perchè anche se il servizio di pulizia spolvera lampade e affini, probabilmente i tasti delle abat jour vengono passati frettolosamente e quindi lo sporco non viene spazzato via completamente. Anzi.

4) Il telefono

Non vi venga poi in mente di prendere in mano il telefono per chiamare la reception o ordinare la cena: altro sbaglio! Il telefono compare ai primi posti nella classifica degli oggetti più sporchi in hotel. Apparentemente innocuo, in realtà è un microcosmo di batteri: perchè spesso viene pulito solo superficialmente, mentre ci vorrebbe olio di gomito per farlo risultare pulito davvero.

5) Gli interruttori

Per mettere la mano laddove si annida il germe, in reltà basta poco: semplicemente entrare in camera e accendere la luce ci espone al rischio. Eh già, anche gli interruttori a parete rientrano ai primi posti in classifica. E non pensate di cavarvela perchè, infilando la card chiave nell’apposita fessura, le luci si accendono magicamente: dall’interruttore dovrete comunque passare, non fosse altro per spegnerle (e anche sulle card chiavi potremmo aprire un paragrafo a parte).

6) La moquette

Purtroppo moltissime camere d’hotel hanno la moquette in camera: grosso sbaglio! La moquette e il pavimento in generale – inclusi anche tappeti e tappetini – contengono grandi quantità di batteri, polvere ed allergeni. Meglio non camminarci sopra a piedi nudi e non aprirci nemmeno la valigia.

EVITIAMO IL TERRORISMO PSICOLOGICO

E’ ovvio che tutta questa classifica non vuole fare “terrorismo psicologico”. Seguendo certi consigli si rischia di entrare in un albergo volando (per non toccare la moquette) e rimanere fermi immobili per evitare ti toccare interruttori, telefoni, lampade o altri oggetti presenti nella stanza! Diciamo che come al solito dobbiamo far vincere il buon senso: usiamo questi oggetti ma poi evitiamo di mangiarci un panino a mani nude!

LA RICERCA STATUNITENSE

Le ricerche per verificare quali oggetti degli alberghi determinassero un maggior rischio di infezione, sono moltissime. Tra queste spicca uno studio americano dell’anno scorso. Per valutare se e come le stanze d’albergo fossero contaminate i ricercatori statunitensi dell’Università di Houston hanno analizzato 19 diverse superfici. I risultati dello studio sono stati poi presentati al Convegno dell’American Society for Microbiology (16 – 19 giugno 2012) a San Francisco.
I primi dati raccolti dalle analisi hanno permesso di ipotizzare che vi sia una distribuzione incrociata dei batteri con l’utilizzo di stracci, spugne, panni e altri elementi utilizzati per la pulizia dei diversi locali. Questo stesso processo fa sì che vi siano superfici più o meno contaminate a seconda di come si pulisce e in quale ordine: è il caso delle maniglie delle porte dei bagni, le testiere del letto e i bastoni delle tende che presentavano i livelli di contaminazione più bassi perché puliti per primi. Al contrario, i già citati telecomandi e interruttori sono stati scovati essere pieni di germi, al pari dei bagni.

Dott. Emilio Alessio Loiacono

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo su Facebook o su Twitter: basta premere il bottone apposito proprio qui sotto! Per restare sempre aggiornato sugli ultimi articoli, metti “Mi Piace” alla mia pagina Facebook! Se vuoi aggiungermi o seguirmi su Facebook, questo è il mio account! Grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in La medicina per tutti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...