La crosticina della carne alla griglia fa male al tuo cuore

Dott Loiacono Emilio Alessio Medico Chirurgo Medicina Chirurgia Estetica Plastica Cavitazione Pressoterapia  Massaggio Dietologo Roma Cellulite Sessuologia Dermatologia Ecografie CROSTICINA CARNE GRIGLIA MALE CUOREAlla fine è sempre così: le cose più buone spesso fanno male. Questa volta sotto osservazione ci va a finire addirittura la crosticina che si forma sulla carne quando viene cucinata alla griglia. Perchè? E’ colpa degli AGE, gli Advanced Glication End products o “prodotti avanzati della glicazione”: un acronimo che dovremo purtroppo imparare a conoscere, se i dati raccolti da alcuni ricercatori americani saranno confermati come pare probabile.

AGE, diabete e placche aterosclerotiche

La responsabile dello studio in questione è Karen Chapman-Novakofski, una nutrizionista dell’Università dell’Illinois a Urbana; la dottoressa ha analizzato dieta e rischio cardiovascolare di 65 persone, sia messicani che bianchi, scoprendo che all’aumentare dell’introito di AGE cresce la probabilità di eventi cardiovascolari (per ogni “unità” arbitraria di AGE in più il rischio quadruplica quasi). L’effetto è consistente soprattutto in chi ha il diabete e l’associazione fra AGE e danni a cuore e vasi è più forte ancora di quella, indubbia, fra il consumo di grassi saturi e il rischio cardiovascolare. «Mangiare meno grassi saturi e più frutta, verdura e fibre in generale è sicuramente fondamentale per i diabetici, ma questi dati indicano che conta molto anche il modo in cui prepariamo i cibi – ha spiegato Chapman-Novakofski -. Per anni i nutrizionisti hanno raccomandato ai diabetici di cuocere gli alimenti al forno o alla griglia, senza friggerli; i nostri dati indicano che questo è vero, ma che con la griglia bisogna fare attenzione perché gli AGE si formano proprio durante la cottura “asciutta” ad alte temperature. E gli AGE, è noto, si associano a un incremento della formazione di placche aterosclerotiche».

Danno ai vasi sanguigni ed al derma

Sotto controllo, appunto la glicazione e cioè la reazione chimica fra zuccheri e proteine alla base della formazione degli AGE, che, sempre da quanto viene riportato nello studio è stata infatti implicata in malattie come aterosclerosi, diabete, insufficienza renale e l’accumulo di AGE sembra indurre reazioni infiammatorie e disfunzioni nell’endotelio che riveste i vasi sanguigni. La glicazione avviene anche nell’organismo, più facilmente se ci sono molti zuccheri nel sangue, ma la dieta è la prima fonte di AGE: le “tossine” introdotte coi cibi si sommano a quelle interne, favorendo ulteriormente la glicazione in un effetto domino che le porta ad accumularsi nei tessuti. Anche nella pelle: alcuni studi hanno dimostrato che gli AGE irrigidiscono il derma facendo perdere tono ed elasticità e facilitando la formazione di rughe.

Le carni più a rischio

Ma quali sono i cibi più “a rischio”? Tutte le carni, soprattutto quelle macinate di hamburger e simili: quando vengono grigliate si formano molti AGE. La crosticina sugli arrosti inoltre è la spia della presenza di AGE perché questi di fatto “caramellano” la carne.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Informazioni su dott. Emilio Alessio Loiacono

Medico Chirurgo - Direttore dello Staff di Medicina OnLine
Questa voce è stata pubblicata in Cuore, sangue e circolazione, Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.