Capire se sono incinta: i primi sintomi di gravidanza

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma A CAPIRE SONO INCINTA SINTOMI GRAVIDANZA Riabilitazione Nutrizionista Medicina Estetica Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata Macchie Capillari Linfodrenaggio Pene Vagina AnoI primi sintomi di esordio di una gravidanza si confondono facilmente sia con la sindrome premestruale sia con disturbi di differente origine (ad esempio, quelli causati dallo stress). Come si fa, dunque, a capire se si è incinta oppure no? L’unico metodo certo è il test di gravidanza, benché anch’esso abbia alcuni limiti (se effettuato nel modo errato o troppo precocemente), insieme al primo sintomo di dolce attesa, ovvero l’assenza di mestruazioni. Vi sono, comunque, alcuni segnali da considerare e che potrebbero rappresentare la spia di una gravidanza, impariamo a riconoscere i sei più importanti:

1) Ritardo delle mestruazioni. Sembra banale ricordarlo, ma il sintomo più “veritiero” ed evidente di una gravidanza è la mancanza di mestruazioni. Ma un ritardo può essere considerato la norma, laddove il ciclo mestruale si presenta solitamente irregolare. Così come in presenza di stress, traumi o cambio di stagione. Chiaramente, se il ritardo si protrae a lungo e le mestruazioni non compaiono, l’ipotesi di una gravidanza si fa più nitida.

Leggi anche:

2) Gonfiore e tensione della mammella. La gravidanza può annunciarsi con una sensazione di gonfiore della mammella e dolore al seno. Ma questi sintomi sono comuni anche alla sindrome premestruale e, dunque, con essa facilmente confondibili. C’è da aggiungere, però, che molte donne all’inizio della gravidanza percepiscono un cambiamento nella forma e nell’aspetto del seno. Quest’ultimo appare, dunque, non solo più gonfio e teso ma anche “diverso”: capita, infatti, che il capezzolo diventi più “scuro”. Anche in questo caso, sapersi osservare con attenzione è un ottimo modo per imparare a conoscersi e a prendersi cura di sé. A tale proposito leggi anche: Mastodinia: quando il seno è gonfio e dolorante

3) Sonnolenza o stanchezza eccessiva. Anche in questo caso, si tratta di sintomi spesso presenti in gravidanza ma comuni anche a numerose condizioni diverse dall’attesa. Sonnolenza e stanchezza possono, infatti, essere dovute a stress, eccesso di lavoro, cambio di stagione, carenze nutrizionali o patologie in corso (acute oppure croniche).

4) Nausea e repulsione per alcuni alimenti e odori.Quando si pensa ai primi sintomi di gravidanza, la nausea è una delle immagini più associate. E, infatti, la nausea gravidica fa parte di una sintomatologia molto comune, spia di una gravidanza che procede nel modo migliore. Quindi, è vero che provare una sensazione di nausea o repulsione verso taluni cibi e profumi può avere la stessa valenza di un test di gravidanza positivo. Il riconoscimento di questi segnali si fa più nitido se si inizia a sentire rifiuto proprio per ciò che fino al giorno prima si gradiva, per esempio per il caffè o per il proprio profumo preferito. Ma bisogna sempre tener presente che la nausea si può associare anche a disturbi nervosi, virus gastrointestinali, digestione difficile, intossicazione alimentare, intolleranze.

5) Crampi addominali. All’inizio della gravidanza, nel momento dell’impianto, l’utero si contrae e provoca dolori all’addome. I “crampi da impianto” sono comuni a molte donne e rientrano dunque nella vasta sintomatologia precoce di gravidanza. Ma il mal di pancia può essere causato anche dalle mestruazioni in arrivo oppure da semplici disturbi intestinali o, ancora, da stress ed emotività.

6) Perdite ematiche. Le perdite di tipo ematico di solito sono correlate all’inizio delle mestruazioni. Ma, se ci si conosce bene, le perdite ematiche “anomale” possono anche rappresentare la spia di un esordio di gravidanza. Queste ultime si presentano più “leggere” e di colore diverso a quelle relative alle mestruazioni. Inoltre, in caso di gravidanza, le perdite ematiche non evolvono aumentando di intensità e quantità come durante il consueto svolgimento delle mestruazioni. Anche in questo caso, però, test e ginecologo rappresentano la via da perseguire per ottenere una risposta sicura.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Gravidanza e maternità, La medicina per tutti e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Capire se sono incinta: i primi sintomi di gravidanza

  1. Anonimo ha detto:

    Sono una ragazza di 21 anni. Ho avuto un rapporto non protetto sette giorni fa (anche nei successivi giorni) e quel giorno era eppena terminato il ciclo. Premetto che il mio ciclo è abbastanza irregolare. Dopo questo rapporto ho scoperto di avere la candida con una visita ginecologica e ho fatto anche un’ecografia transvaginale. Ho iniziato a curarmi e l’infezione sembra essere passata grazie alla crema, ai lavaggi e un antibiotico (Diflucan). Ma da qualche giorno sento tensione all’utero, accompagnata da mal di schiena. Ho pensato fosse un sintomo della candida. Il mio seno è normale, forse più morbido del solito, noto di avere più fame e mangio (ma sono una che mangia anche per nervosismo, stress) e in generale mi sento gonfia. Non so se questi sintomi possano bastare per convincersi di una gravidanza, sono un soggetto abbastanza ipocondriaco. Vorrei solo smentirmi e continuare con la mia vita. Potete consigliarmi un modo efficace, sicuro e veloce per capire se sono incinta? Il test, comprato in farmacia per rilevare l’ormone, può essere effettuato anche dopo sette giorni dall’ipotetico concepimento o devo aspettare il ritardo del ciclo per essere sicura?

    • In genere i test di gravidanza in stick più moderni dovrebbero essere effettuati dopo almeno un paio di settimane: prima potrebbero dare dei falsi negativi (cioè indicare l’assenza di gravidanza anche se in realtà la gravidanza è presente). Generalmente i rapporti subito al termine delle mestruazioni hanno un rischio di gravidanza estremamente basso.

      Lo Staff di MO

      • Anonimo ha detto:

        Per quanto riguarda i sintomi che le ho descritto, cosa mi consiglia di fare? Quando cammino un po’ di più il dolore pelvico aumenta e si sposta sul fianco destro, è come un dolore sordo ma costante.

  2. Anonimo ha detto:

    Salve buonasera, vorrei avere un aiuto da voi. A me sarebbero dovute venire le mestruazioni il 21 di agosto ma non sono arrivate, il mio ciclo è regolare e se ritarda ritarda di 2 giorni massimo ma come ho detto non sono ancora arrivate, però sono stata un po’ stressata nel frattempo (oggi è il 10 di settembre.) Dato che ero ancora vergine il mio ragazzo doveva sverginarmi in qualche modo ma non subito avendo un rapporto sicche ha infilato il pene più volte in diversi giorni ma non di fila perché a me faceva male, dato che mi faceva male non lo infilava mai tutto (infilava il pene nella vagina senza preservativo). Ci siamo accorti che c’era del liquido trasparente che usciva dal suo pene ma essendo convinti che non potesse ingravidare siamo stati tranquilli. 2 giorni fa abbiamo avuto un rapporto protetto dal preservativo “invisibile” e lui mentre faceva uscire il pene dalla vagina ha sborrato ma ripeto aveva il preservativo. Ci siamo anche accorti che nella vagina c’era un liquido bianco ma da quello che abbiamo letto su Internet è normale. Siamo molto in ansia. C’è possibilita di essere incinta?? Io ho 16 anni e lui 15. Vi prego rispondetemi al più presto. Grazie mille.

    • Avere dei rapporti sessuali, anche con penetrazione parziale del pene, comporta sempre il rischio di gravidanza specie se i due partner sono molto giovani e fecondi come voi e se la penetrazione è stata provata varie volte in vari giorni. Il liquido preeiaculatorio in alcuni casi ha effettivamente il potere di avviare una gravidanza.
      Il rischio aumenta se i rapporti si sono verificati nel momento in cui si è più a rischio, cioè tra il tra l’11° ed il 15° giorno del ciclo (con ciclo regolare, cioè il suo caso). Il rischio di gravidanza è quindi possibile e relativamente alto, tuttavia – prima di allarmarsi – vi consiglio di effettuare un test di gravidanza a stick, da effettuare preferibilmente con l’urina del mattino: essendo passate tre settimane dalla data della mestruazione mancata, se è incinta, dovrebbe già risultare positivo. Nel caso il test risulti positivo, le consiglio di recarsi dal suo medico, possibilmente accompagnata dai suoi genitori.

      Lo Staff di MO

  3. Anonimo ha detto:

    Salve vorrei gentilmente avere un informazione, il 24 luglio io e la mia ragazza abbiamo provato ad avere un rapporto con il preservativo, ma dopo un paio di tentativi abbiamo smesso perché a lei faceva male, premetto che il preservativo era integro e io non ho eiaculato. Lei le aspettava per giorno 3 agosto ma non le sono arrivate, essendo lei molto irregolare ha aspettato fino ad oggi. g
    Giorno 25 agosto le sono venute delle macchie marroni che sono finite nel giro di una giornata e mezza. Ora siamo a 24 giorni di ritardo e non ha per altro nessun sintomo, solo il 17 agosto ha avuto dolori alle ovaie per pochi minuti, poi nulla. Cosa potrebbe essere? Visto che perdite da impianto mi sembra un po tardi dopo 32 giorni dal rapporto. Vi ringrazio.

    • E’ impossibile a distanza, senza conoscere la paziente e senza alcun analisi, confermare o smentire una gravidanza. Il rapporto (protetto) è avvenuto successivamente al periodo di massima fertilità possibile, ma ciò non esclude al 100% una gravidanza, specie se il ciclo è irregolare. La sua partner potrebbe aver semplicemente saltato una mestruazione, cosa che può succedere in alcune patologie ma anche in assenza di patologia, per condizioni varie come stress psico fisico intenso, eccessiva attività fisica, dieta squilibrata. L’unica certezza la potrete avere solo effettuando un test di gravidanza.

      Lo Staff di MO

      • Anonimo ha detto:

        Va bene, ma riguardo le perdite marroni che si sono presentate dopo 32 giorni dal rapporto, escludete possano essere da impianto? Visto che ho letto in vari siti, che queste arrivano dopo 6-12 giorni dal concepimento, massimo 14, quindi mi sembrano tanti 32 giorni. È questo che mi fa pensare che non possa essere gravidanza. Che ne dite? Grazie

        • Le perdite marroni sono nella maggioranza dei casi relative a perdite ematiche, che possono essere o non essere determinate da gravidanza, sia il giorno del rapporto che vari mesi dopo. Sono relativamente frequenti nei primi mesi di gravidanza, correlate ai cambiamenti nella conformazione delle pareti uterine. La loro presenza – il giorno dopo o 30 giorni dopo il rapporto, pur essendo generalmente ravvicinate al momento del concepimento – non può però in alcun modo confermare o smentire la gravidanza, come anche la loro assenza. Quindi dirle quello che lei spera (cioè che sicuramente o quasi sicuramente non sia gravidanza) non solo non sarebbe scientificamente corretto, ma sarebbe controproducente. Dal momento che i più moderni test di gravidanza in stick permettono di rilevare gravidanza addirittura già appena due settimane dopo la fecondazione, il mio consiglio rimane quello di effettuare il test ed eventualmente rivolgersi ad un medico dal vivo, evitando di avere conferme fuorvianti da parte della statistica ricavata dalla lettura di vari siti e forum, non sempre corretti dal punto di vista scientifico.

          Lo Staff di MO

          • Anonimo ha detto:

            Grazie mille della celere risposta. Mi sono permesso di insistere perche come già precedentemente detto, non c’è stata eiaculazione e i genitali non si sono toccati in nessun modo. Quindi per quello cerco di smentire ipotesi di gravidanza. Comunque seguirò il vostro consiglio senza dubbio. Grazie mille ancora.

          • Difatti la gravidanza è certamente poco probabile e, come già prima detto, la sua partner potrebbe aver semplicemente saltato una mestruazione, tuttavia la gravidanza non può essere esclusa a priori con 24 giorni di ritardo, specie se la sua partner non ha abitualmente questo tipo di salti.

            Lo Staff MO

          • Anonimo ha detto:

            Salve, sono l’utente che vi ha scritto ieri,
            questa sera la mia ragazza ha fatto il test di gravidanza, clear blue digital con risultato negativo, è opportuno ripeterlo o dopo 25 giorni di ritardo è affidabile?

          • A questo punto le possibilità di gravidanza sono prossime allo zero e probabilmente non c’è bisogno di una ri-conferma.

            Lo Staff di MO

    • Anonimo ha detto:

      Grazie mille, un ultima domanda, quindi il fatto di averlo fatto di sera non dovrebbe cambiare nulla visto che sono passati 25 giorni e il test stesso afferma che puo essere svolto a qualsiasi ora.

      • Solitamente il test di gravidanza si effettua preferibilmente la mattina e senza aver bevuto troppa acqua, tuttavia i più moderni test hanno una capacità elevata di rilevare variazioni ormonali durante tutto l’arco della giornata, anche la sera o di notte.

        Lo Staff di MO

  4. Anonimo ha detto:

    Ciao mia cugina non ha mai fatto s***o però si gratava sempre sola cioè nel senso non entrava dentro di lei se la solo muoveva è sentiva un piacere dopo un po’ di tempo tipo 3 giorni lei pensava che aveva la pancia un po’ più grande ed ha paura cosa è successo e possibile di una gravidanza..?

  5. Anonimo ha detto:

    Salve ho bixogno di un aiuto….io ed il mio fidanzato abbiamo fatto l’amore solo 2 volte questo mese e lui in 6 anni non é mai venuto dentro bensici mette dopo un po a venir fuori…in sintesi ho un ritardo di 5 giorni e sono molto in ansia…..
    (Da precisare che nell’ultimo periodo stress anzia e tutte le emozioni più negative fanno parte di me ) ho paura di essere incinta ma ripeto lui non è mai venuto dentro ed inoltre se è venuto solo dopo un po’ di tempo che già era fuori…aiutoooo non so cosa pensare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.