Dimenticata una garza nella vagina dopo il parto

MEDICINA ONLINE PARTO GRAVIDANZA NATURALE CESAREO DIFFERENZE CHIRURGIA FOTO WALLPAPER PICTURE UTERO CHIRURGO OPERAZIONE RISCHI VANTAGGI VANTAGGI ALLATTAMENTO MADRE FIGLIO NEONATO MORTAìE MORTA LIQUIDOUna 31enne ha presentato una denuncia alla procura di Ivrea riferendo di accusare da mesi gravi disturbi dopo aver partorito il 9 ottobre all’ospedale di Chivasso. A portare alla luce la vicenda è RepubblicaFra gli episodi che la donna segnala spicca l’espulsione dal canale vaginale, nove giorni dopo, di un tampone di garza medica: il giorno successivo telefonò in ospedale per chiedere spiegazioni e – a quanto racconta – le venne detto che “un tampone si lascia sempre dopo una sutura” in quanto “viene assorbito dall’organismo o espulso”. La circostanza, nella querela, viene definita “alquanto singolare”. Il 9 novembre un’analisi del sangue ha rilevato segni di un’infezione attribuibile, secondo la querela, alla presenza prolungata della garza e l’infiammazione sarebbe stata rilevata ancora il 21 dicembre.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Informazioni su dott. Emilio Alessio Loiacono

Medico Chirurgo - Direttore dello Staff di Medicina OnLine
Questa voce è stata pubblicata in Oltre la medicina e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.