Sindrome del tunnel cubitale: cause, sintomi, diagnosi e cura

MEDICINA ONLINE SINDROME DEL TUNNEL CUBITALE NERVO ULNARE GOMITO cubital tunnel syndrome ULNAR NERVE DOLORE BRACCIO EMG ECOGRAFIA MANO.jpgLa sindrome del tunnel cubitale è caratterizzata da un insieme di manifestazioni determinate dalla compressione o dalla trazione del nervo nervo ulnare del gomito (in giallo nell’immagine in alto). Pur essendo relativamente diffuso, la sua incidenza è molto più rara rispetto alla sindrome del tunnel carpale, neuropatia dovuta alla compressione del nervo mediano che innerva i muscoli pronatori dell’avambraccio, i flessori lunghi delle dita, l’abduttore breve e l’opponente del pollice e assicura la sensibilità della faccia palmare della mano nel suo passaggio attraverso il tunnel carpale.

Il nervo ulnare

Il nervo ulnare è un nervo misto che origina dal tronco secondario mediale del plesso brachiale. Comprende fibre provenienti da C8 e T1; spesso riceve fibre da C7.
È un nervo “famoso”, conosciuto da tutti per il dolore breve ma acutissimo che provoca battendo la faccia posteriore del gomito quando questo è flesso. Innerva 2 muscoli dell’avambraccio (flessore ulnare del carpo e parte mediale del flessore profondo delle dita) e gran parte della muscolatura intrinseca della mano (a eccezione dei primi 2 muscoli lombricali e di alcuni muscoli dell’eminenza tenar). Fornisce inoltre un’innervazione sensitiva alla parte mediale della cute della mano. Emette rami destinati al gomito.

Cause della sindrome del tunnel cubitale

Si manifesta per movimenti ripetitivi e anomali del gomito, come il continuo appoggiarsi sui gomiti o continue stimolazioni, ad esempio negli sportivi in seguito ad eccessive flessioni. Diffusa in alcuni sport dove il gomito è messo molto sotto sforzo, ad esempio nel baseball. Per quanto riguarda le patologie che possono influire vi è la presenza di cisti gangliare, arteriti ma l’eziologia può essere anche traumatica, autoimmune o  genetica.

Leggi anche:

Sintomi della sindrome del tunnel cubitale

I sintomi tipici della sindrome del tunnel cubitale, sono:

  • parestesie lungo il decorso del nervo ulnare (al dito anulare e al mignolo e sul lato ulnare della mano);
  • torpore al gomito;
  • dolore diffuso al territorio del nervo, specie al gomito;
  • difficoltà nei movimenti della mano.

Negli stadi avanzati, può svilupparsi ipostenia dei muscoli intrinseci della mano e dei flessori di anulare e mignolo.  L’ipostenia impedisce una presa efficace tra pollice e indice e un’adeguata forza di presa della mano: il paziente tipicamente ha difficoltà a stringere la mano. I soggetti con sindrome del tunnel cubitale cronica possono presentarsi con un artiglio ulnare (estensione dell’articolazione metacarpofalangea e flessione dell’articolazione interfaleangea del mignolo e dell’anulare causati da uno squilibrio tra i muscoli intrinseci ed estrinseci della mano).

Diagnosi della sindrome del tunnel cubitale

Per effettuare la diagnosi spesso è sufficiente la sola visita clinica, tuttavia in caso di dubbio diagnostico e quando la chirurgia viene presa in considerazione, vengono effettuati studi di conduzione nervosa (elettromiografia) e/o radiologici (raggi X ed ecografia articolare). La sindrome del tunnel cubitale può essere distinta dall’intrappolamento del nervo ulnare al polso (nel canale di Guyon), in base alla presenza di deficit sensitivi (all’esame sensitivo o con segno di Tinel) sul versante dorsale ulnare della mano e grazie alla presenza di deficit del nervo ulnare prossimamente al polso testando i muscoli o la velocità di conduzione nervosa.

Cure della sindrome del tunnel cubitale

Il trattamento prevede l’immobilizzazione attraverso l’uso di tutori che vengono utilizzati nelle ore notturne, durante il sonno (vengono bloccati in posizione piegate a 45 gradi). Durante la fase di veglia si poggiano i gomiti su superfici soffici come quella di appositi cuscinetti. Se il trattamento conservativo non ha effetto, può essere utile la decompressione chirurgica.

I migliori prodotti per la cura delle ossa e dei dolori articolari

Qui di seguito trovate una lista di prodotti di varie marche per il benessere di ossa, legamenti, cartilagini e tendini e la cura dei dolori articolari. Noi NON sponsorizziamo né siamo legati ad alcuna azienda produttrice: per ogni tipologia di prodotto, il nostro Staff seleziona solo il prodotto migliore, a prescindere dalla marca. Ogni prodotto viene inoltre periodicamente aggiornato ed è caratterizzato dal miglior rapporto qualità prezzo e dalla maggior efficacia possibile, oltre ad essere stato selezionato e testato ripetutamente dal nostro Staff di esperti:

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Neurologia, psicologia e malattie della mente, Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.