Ormone di rilascio della corticotropina (CRH): produzione e funzioni

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma ASSE IPOTALAMO IPOFISI SURRENE ORMONI Riabilitazione Nutrizionista Infrarossi Accompagno Commissioni Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata Macchie Capillari Ano PeneL’ormone di rilascio della corticotropina, (o CRH, CRF o anche corticoliberina) è un ormone polipeptidico ipotalamico, nonché un neurotrasmettitore, coinvolto nella risposta agli stress. Il CRH è sintetizzato anche dalla placenta e sembra determinare il mantenimento della gravidanza.

Il CRH è prodotto dalle cellule neuroendocrine del nucleo paraventricolare dell’ipotalamo; è rilasciato dalle terminazioni di tali neuroni nell’eminenza mediana dell’adenoipofisi. Entra nei capillari primari del circolo portale dell’adenoipofisi, i quali lo portano alle cellule corticotrope dell’adenoipofisi. Sotto tale stimolazione dette cellule rilasciano corticotropina (ACTH) e altre sostanze biologiche (per esempio β-endorfina). La corticotropina, che entra nel circolo sistemico, va a stimolare la produzione degli ormoni surrenali, in particolare quella dei glucocorticoidi come il cortisolo.

I recettori per il CRH sono stati trovati in numerosi siti del cervello, cioè significa che tale peptide, rilasciato dalle terminazioni nervose, ha, nel cervello, funzioni di neurotrasmettitore. Per esempio, i recettori per il CRH sono stati riscontrati nei neuroni del nucleo paraventricolare stesso, nel nucleo centrale dell’amigdala, nella stria terminale e nel locus ceruleus.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ormoni ed endocrinologia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.