La sirena ritrovata a Lampedusa

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Specialista in Medicina Estetica Roma SIRENA RITROVATA A LAMPEDUSA Radiofrequenza Rughe Cavitazione Grasso Pressoterapia Linfodrenante Dietologo Cellulite Calorie Pancia Sessuologia Sex Filler Botulino 1

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Specialista in Medicina Estetica Roma SIRENA RITROVATA A LAMPEDUSA Radiofrequenza Rughe Cavitazione Grasso Pressoterapia Linfodrenante Dietologo Cellulite Calorie Pancia Sessuologia Sex Filler Botulino 2

Su Facebook girano da alcuni giorni le foto di una sirena che è stata rinvenuta a Lampedusa. Ovviamente i link che riguardano questa scoperta incredibile sono diventati virali in poche ore. La sirena (vedi foto in alto) sarebbe deceduta da tempo e il suo corpo sarebbe stato trovato in decomposizione ma con fattezze ancora ben riconoscibili. Ovviamente è una bufala: la “sirena” appartiene al set del film “Pirati dei caraibi“, alcuni giorni fa era stata perduta in mare ma poi è stata ritrovata sulle coste del Messico nei dintorni della zona delle riprese del film.

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Informazioni su Dott. Emilio Alessio Loiacono

https://medicinaonline.co/about/
Questa voce è stata pubblicata in Oltre la medicina e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La sirena ritrovata a Lampedusa

  1. monia de moniax ha detto:

    bello stanare le bufole e scazziarle…bravo’!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...