Il meccanico Ferrari investito da Kimi Räikkönen, ha tibia e perone fratturati

MEDICINA ONLINE Francesco Cigarini meccanico frattura tibia perone gamba sinistra Formula 1 GP Bahrain 2018 incidente al pit stop di Kimi Räikkönen 8 aprile 2018.jpgSi chiama Francesco Cigarini, il meccanico della Ferrari che è rimasto ferito nell’incedente al Gran Premio del Bahrain di ieri durante il pit stop del ferrarista Räikkönen al 36° giro di gara. Dopo il trauma il meccanico è stato trasferito in un ospedale a Manama con tibia e perone fratturati, come ieri avevamo ipotizzato in base alle dinamiche dell’incidente. È stato il team principal Maurizio Arrivabene a fornire le ultime notizie ufficiali sulle condizioni fisiche del giovane. Il tecnico, originario di Brescia, è uno specialista delle parti elettriche che lavora sulla vettura di Vettel ma durante la gara si unisce agli altri meccanici per comporre il team adibito al pit stop delle Rosse. Nella sua foto immessa sui social, mostra la gamba interessata dall’incidente e fa un gesto per dirci che “è tutto ok”.

Cosa non ha funzionato nel pit stop?

L’incidente è ancora al vaglio degli esperti con una indagine interna, ma si sa con certezza che la FIA (la Federazione Internazionale dell’Automobile) ha sanzionato la Ferrari con una multa di 50 mila euro per “unsafe release” cioè per aver dato l’ok alla vettura di Kimi in condizioni di “non sicurezza”, creando un pericolo all’interno della pit lane.
Durante le libere di venerdì 6 si era verificato un episodio simile, a causa di una ruota fissata male sempre sulla Ferrari SF71H numero 7, e la Federazione aveva già optato per una multa di 5 mila euro. Cosa è successo nel pit stop incriminato? Il dado della gomma posteriore sinistra non si è svitato e lo pneumatico soft (colore giallo) è rimasto montato sulla SF71H di Kimi Räikkönen, mentre sulla Rossa erano state montate le altre tre supersoft (colore rosso) come previsto dalla strategia Ferrari. La gomma non era stata quindi ancora sfilata dal mozzo, ma al pilota era stato erroneamente dato il segnale di start. Iceman davanti a sé ha visto accendersi il semaforo verde perché in effetti anche la quarta ruota era ancora perfettamente montata per cui non risultavano anomalie nel sistema elettronico di segnalazione del Cavallino. Il ferrarista finlandese ha dichiarato: “La luce era verde e sono ripartito, non so che cosa sia successo dietro, non potevo sapere che ci fosse un problema con la ruota. Mi dispiace per Francesco, spero che torni presto in pista con noi”.

Squadra sul podio

Sebastian Vettel ha vinto la competizione con una gara praticamente perfetta davanti a Valtteri Bottas e Lewis Hamilton sulle Mercedes. Assieme al tedesco sale sul podio il meccanico Pietro Timpini, che dieci anni fa durante il Gp di Valencia si è rotto un piede dopo essere finito sotto alla macchina di Kimi. La Ferrari lo ha mandato lassù per dedicare la vittoria a Cigarini. Dopo la premiazione di Vettel è arrivato anche un “in bocca al lupo” da parte del presidente della Ferrari, Sergio Marchionne: “Auguro al nostro meccanico una pronta guarigione e di tornare presto in pista”. Bello il gesto della Ferrari di mandare simbolicamente sul podio con Vettel uno dei ragazzi della squadra: “Quello del podio non è un mio gesto, è il nostro gesto, della gente Ferrari”, ha spiegato il team principal Arrivabene. Non è passato infine inosservato al pubblico italiano l’errore del traduttore Sky nel riportare le parole di Vettel: “Faccio le condoglianze al meccanico, speriamo che se la cavi”. In realtà la parola giusta era “auguri”, per fortuna.

Per vedere il video dell’incidente, segui questo link.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sport, attività fisica e medicina dello sport e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.