Michael Schumacher sbatte le palpebre

Dott. Loiacono Emilio Alessio Medico Chirurgo Chirurgia Estetica Roma Cavitazione Pressoterapia Massaggio Linfodrenante Dietologo Cellulite Calorie Peso Dieta Sessuologia Sex Pene HD Laser Filler Rughe Risveglio MICHAEL SCHUMACHER SBATTE LE PALPEBREIniziato un lento risveglio

“I sedativi somministrati a Michael sono da pochi giorni in diminuzione al fine di iniziare un processo di risveglio che potrebbe durare a lungo”. Lo comunica Sabine Kehm, manager di Michael Schumacher, ricoverato in coma all’ospedale di Grenoble dopo il grave incidente sugli sci. L’Equipe, che ieri aveva anticipato il processo di risveglio, scrive oggi che l’ex pilota “sbatte le palpebre”. Secondo il quotidiano francese non sarebbe più in pericolo di vita. L’Equipe, che ieri aveva anticipato il processo di risveglio dal coma, cita fonti dell’ospedale di Grenoble dove l’ex pilota di Formula 1 è stato ricoverato dopo l’incidente di sci. Per gli specialisti intervistati da L’Equipe, “l’apertura degli occhi è un classico segnale di risveglio” dal coma.

Ripresa totale quasi impossibile

“In casi di questo genere la ripresa totale è quasi impossibile. Per una grave lesione all’emisfero sinistro del cervello si rischiano danni alla parola, alla comprensione e al movimento degli arti nella parte destra del corpo”. Lo spiega il neurologo Eugenio Parati, direttore del dipartimento Neuroscienze cliniche dell’istituto Besta di Milano, a proposito dell’incidente capitato a Michael Schumacher. “In casi come quello di Schumacher – sottolinea – il recupero dipende dalla localizzazione e dall’entità della lesione. Per ‘riarrangiare’ le aree cerebrali danneggiate ci può voler molto tempo, anche un anno, e pertanto le valutazioni sulla ripresa sono sempre a lungo termine. Bisognerà aspettare almeno tre mesi prima di avere un quadro attendibile sulle eventuali conseguenze”.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oltre la medicina e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...