Differenza tra simmetria assiale e centrale

MEDICINA ONLINE SIMMETRIA CENTRALE.jpg

Simmetria centrale

In geometria il termine “isometria” è una nozione che indica il movimento rigido di una figura geometrica che mantiene inalterate le caratteristiche misurabili della figura, come misure dei lati, ampiezze degli angoli, perimetro, area e volume. Possiamo quindi affermare che un’isometria è una “trasformazione geometrica che conserva le distanze“. Esempi di isometrie sono le traslazioni, le rotazioni e le simmetrie. Una simmetria può essere assiale o centrale.

Simmetria centrale

La simmetria centrale è un particolare tipo di rotazione in cui la figura ruota di 180° rispetto a un punto detto centro di rotazione, cioè i punti corrispondenti si trovano allineati su semirette opposte ed alla stesse distanza rispetto al centro: si dice che sono “disposti simmetricamente”. In questo modo la rotazione diventa simmetria centrale e il centro di rotazione diventa centro di simmetria.

Simmetria assiale

MEDICINA ONLINE SIMMETRIA ASSIALE.jpg

La simmetria assiale è un particolare tipo di rotazione di 180°, detta anche ribaltamento, ma questa volta non rispetto ad un punto, bensì intorno ad una retta detta asse di simmetria.

Per approfondire: Differenza tra traslazione, simmetria, rotazione e antitraslazione: le isometrie

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Oltre la medicina e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.