Differenza tra laterale, mediale, distale e prossimale

DIFFERENZA PIANO CORONALE CORONALE TRASVERSALE OBLIQUO ANATOMIA LATERALE MEDIALE DISTALE PROSSIMALE PIANI ANATOMICI CORPO UMANO LINEA MEDIANAI medicina, ed in particolar modo in anatomia, alcuni termini vengono generalmente usati con lo scopo di migliorare la comprensione della posizione e dell’orientamento delle varie parti del corpo:

  • laterale e mediale: si dice di una parte del corpo rispettivamente più lontana o più vicina alla linea mediana del corpo;
  • superiore e inferiore (o cefalico e podalico): si dice di una parte del corpo rispettivamente più vicina alla testa o più vicina ai piedi;
  • anteriore e posteriore (o ventrale e dorsale): si dice di una parte del corpo rispettivamente frontale del corpo o parte opposta;
  • superficiale e profondo: si dice di una parte del corpo rispettivamente più vicine alla pelle o più lontane;
  • distale e prossimale: si dice di quella parte o elemento costitutivo di un organo o segmento corporeo situato rispettivamente più lontano o più vicino ad un determinato punto di origine, che per gli arti è la loro radice, per il tubo digerente la bocca, per i vasi il cuore, per i nervi il punto di emergenza dal neurasse, per le coste la colonna vertebrale.

Questi termini vengono utilizzati per combinare meglio parti del corpo più difficili da descrivere, come ad esempio “anterolaterale“, cioè sulla porzione anteriore del corpo ma lontano dal piano mediano.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.