Differenza tra atteggiamento scoliotico e scoliosi strutturata

MEDICINA ONLINE SCHIENA COLONNA VERTEBRALE VERTEBRE SCOLIOSI LORDOSI CIFOSI FISIOLOGICO PATOLOGICO ASSE POSTURALE ATTEGGIAMENTO SCOLIOTICO POSTUROLOGIA ESERCIZI RIMEDI BAMBINO PESO CONVAtteggiamento scoliotico

La deviazione dell’asse normale della colonna vertebrale compare solo quando il soggetto assume alcune posizioni: in piedi per esempio.
A parte alcune eccezioni, la deviazione si riduce completamente e spontaneamente in posizione distesa a bacino equilibrato o con il soggetto seduto.

Si può sviluppare per:

  • un difetto ad un arto inferiore (DISMETRIA)
  • una deviazione laterale (per dolore)
  • alterazioni posturali del periodo evolutivo di crescita

Scoliosi strutturata

Il rachide risulta deformato in modo permanente e la deformazione non è spontaneamente né volontariamente riducibile. La deformazione sul piano trasverso costituita da una rotazione localizzata a formare il gibbo, è l’elemento più dannoso per la morfologia del soggetto. La scoliosi può essere IDIOPATICA (la più frequente) oppure associata a DEFORMAZIONI VERTEBRALI oppure associata a SINDROMI O MALATTIE come come

  • la paralisi cerebrale,
  • la distrofia muscolare,
  • la poliomielite,
  • l’ipotonia congenita,
  • l’atrofia muscolo-spinale e
  • l’atassia di Freidrich.

Forme di scoliosi ad eziologia nota possono inoltre essere associate ad alcune malattie del collageno come:

  • Sindrome di Marfan,
  • neurofibromatosi,
  • Sindrome di Down,
  • displasie ossee,
  • nanismo.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ortopedia, reumatologia e medicina riabilitativa, Pediatria e malattie dell'infanzia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.