Differenza tra arteria femorale, poplitea, tibiale anteriore e del piede

MEDICINA ONLINE ARTERIE GAMBA ARTO INFERIORE VASI SANGUE SANGUIGNI FEMORALE POPLITEA TIBIALE ANTERIORE PIEDE DOLORE CONTRAZIONI MIOCLONIE FORMICOLII CRAMPI MOVIMENTO PRESSIONE TROMBOSI VENE VARICOSE.jpgLa vascolarizzazione dell’arto inferiore è sostenuta dalla continuazione dell’arteria iliaca esterna, cioè l’arteria femorale, la quale a sua volta si continua nell’arteria poplitea; questa si biforca poi nelle due arterie tibiali anteriore e posteriore, dalle quali originano le arcate arteriose responsabili della vascolarizzazione del piede.

L’arteria femorale dà alcuni rami collaterali deputati alla vascolarizzazione del muscolo retto dell’addome, di parte della cresta iliaca, degli strati profondi della coscia, del femore, dei muscoli genitali e dell’articolazione del ginocchio.

L’arteria poplitea è il diretto seguito dell’arteria femorale; nasce al termine del canale dei muscoli adduttori, cioè poco sopra il ginocchio, e termina poco sotto di esso, biforcandosi. I suoi rami collaterali sono diretti ai muscoli ed all’articolazione del ginocchio.

L’arteria tibiale anteriore nasce subito dietro la testa della tibia e decorre lateralmente ad essa, mentre l’arteria tibiale posteriore rimane sul margine posteriore della tibia.

Le arterie del piede nascono dai rami delle tibiali anteriore e posteriore i quali, unendosi, danno origine alle arcate dorsale e plantare che danno origine alla vascolarizzazione per le dita del piede.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Cuore, sangue e circolazione e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.