Perché la pressione arteriosa alta (ipertensione) è pericolosa?

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma PERCHE IPERTENSIONE PRESSIONE E PERICOLOSA Riabilitazione Nutrizionista Infrarossi Accompagno Commissioni Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata  Macchie Capillari A Pene.jpgQuando un individuo soffre di ipertensione arteriosa (comunemente “pressione alta”) le pareti vasali sono costrette a sopportare forti sollecitazioni che, quando diventano particolarmente elevate, possono provocarne la rottura. Durante una crisi ipertensiva (un picco di pressione alta), la pressione esercitata dal sangue sulle pareti dei vasi è talmente elevata che può sfiancarli o addirittura romperli; è un po’ come quando, innaffiando l’orto, ostacoliamo con un dito la fuoriuscita dell’acqua per aumentare la lunghezza del getto. Tutto ciò sottopone ad uno sforzo importante il cuore, ma anche le pareti dei vasi sanguigni, che in casi estremi possono cedere e fissurarsi.

Leggi anche:

Il cuore, che si trova costretto a contrarsi cronicamente contro una resistenza così elevata, tenderà a modificarsi in maniera patologica e ciò compromette la sua funzionalità, arrivando perfino a “cedere” (infarto del miocardio). Infine il sangue, sottoposto ad alte pressioni, è soggetto ad un flusso alterato: le sue turbolenze innaturali possono causare rottura di una placca aterosclerotica con conseguente embolo e trombosi. I pericoli di una ipertensione arteriosa cronica sono principalmente:

  • danno alle pareti dei vasi sanguigni;
  • sovraccarico cardiaco;
  • aumentato rischio di trombosi.

Leggi anche:

L’ipertensione è un importante fattore di rischio vascolare ed aumenta il rischio di patologie cardiovascolari potenzialmente mortali, come infarto del miocardio ed ictus cerebrale.

Leggi anche:

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia e fisiologia umana, Cuore, sangue e circolazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.