Paul Mason era l’uomo più grasso del mondo, ora ha perso 300 kg

Dott. Loiacono Emilio Alessio Medico Chirurgo Medicina Chirurgia Estetica Benessere Dietologo Nutrizionista Roma Cellulite Sessuologia Ecografie Tabagismo Smettere di fumare Dimagrire Paul Mason era l'uomo grasso mondo

Si chiama Paul Mason e fino a pochi mesi fa era l’uomo più grasso del mondo. Dopo essersi sottoposto ad un intervento chirurgico è passato dal pesare 440 kg a 158 kg, ma i problemi per lui non sembrano essere ancora finiti. L’inglese di 51 anni è riuscito a dimagrire così tanto grazie ad un intervento di bendaggio gastrico che ha ridotto notevolmente la grandezza del suo stomaco, oltre che a una dieta ferrea. Il problema ora, come si può ben vedere dalla foto in alto, è rappresentato dalla pelle in eccesso che potrà essere rimossa non prima che il suo peso si sia stabilizzato definitivamente.

Leggi anche:

Mangiava quanto dieci uomini
Quando è iniziato ad ingrassare Mason arrivava ad ingerire circa 20.000 calorie al giorno, quasi dieci volte la quantità indicata per un uomo. I disturbi alimentari, legati alla perdita del padre quando aveva 20 anni, lo hanno portato ad un peso spropositato e per trasportarlo in ospedale sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. Dopo aver tirato giù la facciata della sua casa, hanno issato Mason con una gru e lo hanno accompagnato alla clinica per l’operazione. Al Daily Mail si è detto molto felice di essere riuscito a tornare in possesso della propria vita, e guardando le immagini che ci mostrano com’era e com’è, non gli si può certo dare torto.

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma PAUL MASON Medicina Estetica Riabilitazione Nutrizionista Dieta Grasso Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Seno Luce Pulsata  Macchie Cutanee Pene Capillari Pressoterapia Massaggio Linfodrenante.jpg

E quindi, ora che Mason ha perso il suo record, chi è l’uomo accreditato come essere il più grasso al mondo? Scopritelo cliccando su questo link!

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Storia e curiosità della medicina e della scienza e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...