Morso sul pene da un ragno: è la seconda volta in 5 mesi

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma MORSO PENE RAGNO Riabilitazione Nutrizionista Medicina Estetica Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata  Macchie Capillari Linfodrenaggio Pene Vagina Glutei Lombari Ano.jpgUn 21enne è stato morso sul pene da un ragno velenoso, per la seconda volta nell’arco di soli cinque mesi ed è stato ribattezzato “l’uomo più sfortunato d’Australia”. Il giovane ha subito il secondo incidente mentre stava utilizzando una toilette portatile all’interno di un cantiere, nello stato del New South Wales. “Questa volta è stato un po’ più doloroso”, ha raccontato l’uomo all’emittente Kiis Fm. spiegando di essersi immediatamente sottoposto alle cure necessarie. Il ragno in questione è il Latrodectus hasselti (lo vedete nella foto) meglio conosciuto come ‘ragno dalla schiena rossa’, una specie molto comune in Australia e responsabile ogni anno di almeno 4mila morsi ai danni di esseri umani. La vittima, che aveva già subito un analogo incidente ad aprile, ha raccontato che le infermiere dell’ospedale, vedendolo arrivare, sono scoppiate a ridere. “Si ricordavano di me dall’altra volta. Ridevano tutti e mi hanno detto che ero l’uomo più sfortunato d’Australia”, ha detto il giovane. Purtroppo, ha riconosciuto il 21enne, “sono stato veramente sfortunato, per la seconda volta mi sono trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato”.

Informazioni su Dott. Emilio Alessio Loiacono

https://medicinaonline.co/about/
Questa voce è stata pubblicata in Sessualità e storie d'amore e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...