Perché col freddo la pressione arteriosa è più alta che col caldo?

MEDICINA ONLINE PRESSIONE ARTERIOSA VENOSA SANGUIGNA CENTRALE PERIFERICA CUORE SANGUE BRACCIO VENE ARTERIE VASI PETTO DESTRO SINISTRO COME QUANDO SFIGMOMANOMETROLa stagionalità è una delle variabili ambientali che maggiormente influenza la pressione arteriosa con importanti ricadute cliniche per il paziente iperteso in trattamento farmacologico che dovrebbe adattare la terapia dal periodo estivo (più caldo) a quelli freddi. Durante i mesi freddi i valori pressori tendono ad essere più elevati che nei mesi caldi: per quali motivi?

L’aumento della pressione arteriosa, oltre dalla gittata cardiaca, dipende soprattutto da due cause legate al freddo:

  1. aumento delle resistenze vascolari periferiche (vasocostrizione);
  2. aumento del volume di sangue circolante (ipervolemia).

Ebbene il freddo determina vasocostrizione, oltre a minore perdita di liquidi con la sudorazione con conseguente alta volemia; ciò determina un aumento della pressione nei mesi freddi.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Cuore, sangue e circolazione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.