Differenza tra colon irritabile, colite e colite spastica: sono la stessa cosa?

MEDICINA ONLINE INTESTINO COLON TENUE CRASSO APPENDICE TRASVERSO ASCENDENTE DISCENDENTE RETTO ANO COLECISTI STOMACO DUODENO ILEO PARALITICO ADINAMICO MECCANICO OSTRUZIONE OCCLUSIONE SUBOChe differenza c’è tra colite, colite spastica e colon irritabile?

Con “colite” in campo medico si intende uno stato infiammatorio del colon dovuto a varie cause, sia organiche che psicologiche. Il termine “colite” dovrebbe indicare solo le affezioni infiammatorie specifiche del colon, ma spesso viene usato – anche dai medici – in maniera generica, oppure per indicare condizioni nelle quali l’eziologia dell’infiammazione  del colon non è stata ancora determinata. I vari tipi di colite includono la colite ulcerosa (UC), quella di Crohn, l’ischemica, la colite infettiva, fulminante, spastica, chimica, microscopica, linfocitica e atipica. Le coliti possono essere distinte in coliti primitive e coliti secondarie: nelle prime l’infiammazione si sviluppa nel colon, mentre le secondarie sono dovute a patologie che investono altri organi o apparati e successivamente raggiungono il colon. Le cause di alcuni tipi di colite non sono ancora ben precisate, molti ritengono che siano collegate a cause alimentari, altre volte questa patologia è strettamente connessa a stress psichici e/o (più raramente) fisici. Tra le cause di insorgenza o di aggravamento, va anche aggiunto un regime alimentare scorretto (scarsa idratazione e scarsa assunzione di fibre), le mestruazioni (l’intestino presenta una certa sensibilità legata alle modificazioni ormonali indotte dal ciclo mestruale), le alterazioni della flora batterica e le infestazioni da parassiti.

La “colite spastica” è una combinazione di sintomi gastrointestinali, non spiegati da patologie organiche dell’intestino, caratterizzata sa spasmi spesso di origine nervosa. Secondo le ipotesi più attendibili, all’origine della suddetta condizione, ci sarebbe una comunicazione anomala tra encefalo, fibre nervose che innervano l’intestino e muscoli intestinali.

Il “colon irritabile” è una condizione che  deve il suo nome alla traduzione del termine medico inglese “Irritable Bowel Disease”, che significa “sindrome del colon irritabile” e indica uno stato di irritazione spesso dovuto a cause alimentari. La sindrome del colon irritabile è spesso volgarmente chiamata “colite” e questo non fa altro che aumentare la confusione tra i vari termini, confusione che aumenta ancor di più nel momento in cui vari autori tendono a far corrispondere “colite spastica” e “colon irritabile”, facendole confluire in una una unica patologia. Di fatto il trattamento di entrambe le patologie consiste in rimedi che puntano a diminuire lo stress del paziente e contemporaneamente associare un piano dietetico adeguato: entrambi gli iter terapeutici in molti casi tendono a contrastare la sintomatologia dolorosa in modo sinergico.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.