Perché le cicale cantano, come si chiama il loro verso e quanto vivono?

MEDICINA ONLINE VERSO DELLA CICALA CICALE COME SI CHIAMA ANIMALI NATURA ESTATE SUONO RUMORE Cicadidi (Cicadidae Westwood, 1840).jpgQuante volte vi è capitato di fare una passeggiata estiva e sentirle “cantare” in cori quasi assordanti? Tantissime! Cerchiamo di scoprire oggi qualcosa di più su questo insetto “misterioso”, dotato di uno strano verso ed uno strano “modo di vivere”!

Cosa sono le cicale?

Le cicale sono insetti della famiglia delle Cicadidi dell’ordine dei Rhynchota (sottordine Homoptera Auchenorrhyncha, Infraordine Cicadomorpha) e sono famosissime per il loro proverbiale “canto”, anche se per la verità non è esattamente un canto, bensì è un suono piuttosto stridulo, simile a quello della segatura del legno, emesso nelle giornate estive, spesso in modo corale e ritmico da molti esemplari contemporaneamente ed udibile anche a parecchia distanza.

Come si chiama il verso che emette la cicala?

La cicala “frinisce” ed il verso emesso dalla cicala si chiama “frinito”.

Come fa la cicala ad emettere il suo canto?

La cicala maschio possiede due muscoli particolari che, vibrando, realizzano un suono avente una modulazione di 240 Hz. L’energia elastica rilasciata durante questi movimenti genera uno schiocco acustico, ma data la rapidità dei movimenti, lo schiocco si accoda ad un trenino di vibrazioni caratterizzate da una frequenza di 4,3 kHz. Lo schiocco realizza pressioni notevolissime, potendo sfiorare anche i 160 decibel. La regione addominale, abitualmente, contiene una sacca aerea, oltre ad una coppia di timpani che fungono da casse armoniche, che collegano la sacca con l’esterno e riescono ad amplificare il suono di circa 20 volte. L’apparato addominale della cicala maschio è inoltre abilitato a correggere il sistema acustico per ottimizzare la qualità del suono e “personalizzarlo” con l’obiettivo che scopriremo nel prossimo paragrafo.

Perché le cicale “cantano”?

Non tutte le cicale cantano: sono solo gli esemplari maschi a cantare e tale verso serve per richiamare l’attenzione della femmina, con lo scopo finale di riprodursi. Il “frinito” è quindi un vero e proprio richiamo sessuale per la cicala femmina, come lo è, ad esempio, la coda per un pavone maschio. Alla cicala australiana spetta il titolo della cicala più rumorosa al mondo, visto che riesce a emettere ben 100 decibel alla frequenza di 4,3 kHz; dato che le cicale femmine sono tutt’altro che sorde, e riescono a percepire suoni al di sopra dei 30 decibel, varie altre spiegazioni sono state addotte per giustificare questi suoni: è possibile che la femmina scelga il maschio in base anche alla intensità del suono, oppure che lo scopo sia quello di spaventare o stordire gli eventuali predatori, o invece che il territorio “di caccia della partner” da coprire sia in effetti molto ampio.

Leggi anche:

Il ciclo di vita della cicala

Dopo l’accoppiamento poi la cicala-femmina posa le sue uova sui ramoscelli. Queste piccole uova, quando si schiuderanno, daranno vita alle larve che, appena nate, vanno a ripararsi sotto terra dove rimangono per anni (fino a 17 anni!); questi insetti escono dal terreno tutte insieme, ma solo quando saranno pronte a scavare per riemergere.

Insetto della cicala: quanto vive?

Alcune teorie immaginano che i cicli vitali molto lunghi in cui la larva vive nel sottosuolo, servano per spiazzare i predatori. Non è chiaro però come dopo tanti anni riescano ad emergere tutte contemporaneamente, una teoria sostiene che abbiano un orologio naturale che permetta di contare gli anni. Emerse dal terreno, le cicale vivono per appena 30/40 giorni, tempo necessario per finire la maturazione e riprodursi, successivamente muoiono.

Perché le cicale non si sentono in inverno?

Sentire il canto della cicala in inverno, o comunque nei mesi più freddi,  è quasi impossibile. Il declino fisico delle cicale infatti comincia dopo ferragosto quando cominciano a volare molto più lentamente. Anche il loro canto si attenua diventando molto meno rumoroso, dal momento che in inverno la cicala si dedica più alle attività di sopravvivenza che a quelle di accoppiamento.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Noi che amiamo la natura e gli animali, Storia e curiosità di medicina, scienza e tecnologia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.