Differenza cammello e dromedario: quante gobbe hanno? Si accoppiano?

MEDICINA ONLINE DIFFERENZA CAMMELLO DROMEDARIO NUMERO DI GOBBE ANIMAL MANDIBOLA CARATTERISTICHE NASO DENTI ANIMALE DIVERSITA SFONDO HD.jpgIl cammello e il dromedario sono animali molto conosciuti da tutti nel mondo. Infatti sono molti i film in cui compaiono questi animali dove, per esempio, trasportano persone e mercanzie.
Anche se sono così conosciuti, uno dei dubbi ricorrenti ogni volta che si vede uno di questi due animali è il seguente: chi ha due gobbe, il cammello il dromedario?
Oltre a questa differenza principale, i due animali ne presentano molte altre meno conosciute. Se non sai la risposta a una delle domande più frequenti sul mondo animale, in questo articolo troverai tutte le differenze tra cammello e dromedario.

Il cammello e il dromedario provengono da luoghi diversi

Uno degli aspetti che differenziano i cammelli e i dromedari è il luogo di provenienza. Nello specifico, i cammelli vengono dall’Asia Centrale, mentre i dromedari provengono dalla penisola Arabica.
Le origini di una specie implicano varie differenze per quanto riguarda alcune caratteristiche specifiche, come vediamo di seguito:

  • I dromedari sono fatti per sopportare meglio le temperature elevate rispetto ai cammelli. Facciamo riferimento a situazioni estreme, ovvero a temperature che superano i 50 gradi.
  • Per quanto riguarda i cammelli, invece, si sono evoluti in maniera tale da poter sopportare lunghi periodi di freddo d’inverno, basti pensare al deserto del Gobi, dove nelle stagioni fredde le temperature possono calare fino a -40 gradi.

Quante gobbe ha un dromedario e quante un cammello?

Oltre ad essere una domanda ricorrente, il numero di gobbe di un cammello e di un dromedario è la principale differenza fra i due animali. I dromedari hanno una sola gobba, mentre i cammelli ne hanno due. In entrambi i casi, la gobba è una specie di deposito di tessuto di contenuto grasso. Esiste una credenza popolare secondo la quale le gobbe siano piede d’acqua, cosa completamente falsa.
I dromedari usano la gobba come deposito di energia e di acqua di riserva prima di affrontare un viaggio lungo nel deserto. Secondo National Geographic, possono immagazzinare fino a 36 chili di grasso nella gobba. Un altro dato sorprendente è la capacità di assorbimento. Un dromedario assetato può bere circa 135 litri d’acqua in soli 15 minuti.
Il cammello, oltre a usare la gobba come riserva di energia, usa le gobbe per proteggersi dal freddo che, in determinati periodi dell’anno, può essere davvero estremo.

Leggi anche:

Il cammello ed il dromedario hanno il pelo diverso

Mentre il colore è lo stesso in entrambi gli animali, il tipo di pelo è diverso nei due animali:

  • Il cammello ha il pelo più lungo,proprio per quanto appena detto, ovvero per proteggersi dal freddo.
  • Il dromedario, invece, ha il pelo corto e uniforme su tutto il corpo. Questo tipo di pelo lo aiuta a sopportare meglio il caldo.

I cammelli sono più piccoli dei dromedari

Il cammello arabo o dromedario, è più alto dato che ha le zampe più lunghe (in modo da essere più lontano dal calore trasmesso dal terreno). Mentre il dromedario può raggiungere i due metri d’altezza, i cammelli non superano un metro e mezzo.
Un dato curioso è che non succede lo stesso per il peso, poiché i cammelli, di solito, sono più pesanti dei dromedari.
Il cammello è meno resistente, sia a lunghe camminate sia a stare vari giorni senza magiare e senza bere. Tuttavia, è molto più adatto a salire su territori di montagna o innevati.

Il cammello è più tranquillo del dromedario

Si è spesso sentito parlare delle reazioni aggressive del dromedario, anche se di solito attacca quando viene infastidito o se si sente in pericolo. Al contrario, i cammelli sono molto più tranquilli ed è davvero raro che si comportino in maniera aggressiva. Data la loro costituzione, inoltre, non sono molto adatti a trasportare le persone.

Altre curiosità sulle gobbe

Sia i cammelli che i dromedari possono arrivare a disidratarsi fino al 40%. Ciò avviene grazie alle gobbe che, come abbiamo visto, sono ripiene di un grasso che si trasforma in energia e alimento.
Quando un camelide inizia a disidratarsi, le gobbe iniziano a rimpicciolirsi. Possono anche diventare flessibili e spostarsi sul fianco del cammello. Quando il cammello recupera le forze, la gobba torna nella posizione originaria.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Noi che amiamo la natura e gli animali e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.