Il tuo muco e catarro rivelano la patologia che hai

MEDICINA ONLINE TOSSE STARNUTO MAL DI GOLA INFLUENZA RAFFREDDORE VELOCE POTENTE VIRUSLa mucosa delle vie respiratorie produce normalmente una sostanza liquida densa nota come muco, importante perché serve a filtrare sostanze potenzialmente nocive, impedendogli l’accesso alle vie aeree più profonde. In alcune condizioni e patologie, tuttavia, può verificarsi una iperproduzione di muco e in tal caso si parla di una condizione patologica a tutti ben nota, chiamata catarro.

Quali sono le cause dell’iperproduzione di muco?

Alcune delle cause più importanti per cui si produce maggiore quantità muco sono:

  • infezioni (come raffreddore, influenza, bronchite);
  • reazione allergica;
  • fumo di sigaretta.

Un muco contenente agenti patogeni che causano l’infezione, come batteri e virus, cambia colore e consistenza. Quindi l’aspetto del muco può indicare diverse condizioni.

1) Muco trasparente

Un muco trasparente indica un buono stato di salute e – se in quantità normale – è fisiologico ed ha il compito di mantenere il rivestimento del naso umido, contribuendo ad intrappolare particelle potenzialmente nocive per le vie aeree, come muffe, virus, batteri e sostanze inquinanti.

2) Muco bianco/grigio

Un muco torbido biancastro/grigio può indicare l’inizio di un raffreddore, allergie, o disidratazione. Succede quando le cellule che rivestono la parete interna del naso sono infiammate, così il muco diventa più vischioso, perde umidità e diventa biancastro.

3) Muco giallastro

L’infiammazione a carico della mucosa nasale, dovuta ad agenti patogeni o irritanti, determina la produzione di muco denso e giallastro, causata dalla presenza di un gran numero di globuli bianchi attirati dall’infezione.

4) Muco giallo ambrato dalla consistenza molto appiccicosa

Se il muco è di colore giallo ambrato ed ha una consistenza appiccicosa potrebbe indicare la presenza di una sinusite fungina, causata da spore di muffe che vengono intrappolate nel naso.

Leggi anche:

5) Muco verde

Il muco verde e verdastro riconosce le stesse cause di quello giallastro visto al punto 3: è quasi sempre causato da infiammazione a carico della mucosa nasale, dovuta ad agenti patogeni o irritanti, determina la produzione di muco denso e giallo. La sfumatura dal giallo al verde può essere data dalla grande quantità di globuli bianchi che sono arrivati sulla scena per combattere contro l’eventuale infiammazione e che, una volta morti, liberano un enzima di colore verde che tinge il muco.

6) Muco di colore rosso o rosa

Soffiare forte il naso, quando il rivestimento interno è molto secco, può determinare la rottura dei capillari sanguigni all’interno delle cavità nasali e ciò determina la presenza di muco con macchie rosate. Muco rosso potrebbe, anche, essere indice di bronchite.

7) Muco di colore nero

Il muco di colore nero, o molto scuro, potrebbe essere dovuto all’inalazione di sostanze inquinanti o fumo, ma può anche segnalare sinusite cronica o micosi.

Rimedi casalinghi per muco e catarro

Ecco alcuni rimedi e consigli per espellere il muco in eccesso e farlo durare il meno tempo possibile:

  • bere latte caldo con miele all’eucalipto o con curcuma;
  • bere acqua calda con zenzero e cannella
  • bere latte e curcuma
  • fare un aerosol;
  • fare gargarismi con acqua salata.

E’ consigliato inoltre bere molta acqua, soffiarsi il naso regolarmente, evitare ambienti inquinati ed ovviamente smettere di fumare.

I migliori prodotti per il benessere in caso di febbre, influenza e raffreddore

Qui di seguito trovate una lista di prodotti di varie marche, utilissimi in caso di febbre, influenza e raffreddore. Noi NON sponsorizziamo né siamo legati ad alcuna azienda produttrice: per ogni tipologia di prodotto, il nostro Staff seleziona solo il prodotto migliore, a prescindere dalla marca. Ogni prodotto viene inoltre periodicamente aggiornato ed è caratterizzato dal miglior rapporto qualità prezzo e dalla maggior efficacia possibile, oltre ad essere stato selezionato e testato ripetutamente dal nostro Staff di esperti:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Polmoni ed apparato respiratorio e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.