Tetraplegico dopo un incidente, torna a muovere il braccio con una tecnologia innovativa

MEDICINA ONLINE Ian Burkhart Neural Bypass BRACCIO PARALIZZATO TORNA A MUOVERSI.jpgIl ventisettenne statunitense Ian Burkhart è diventato tetraplegico dopo un incidente, ma oggi è tornato a muovere il braccio e la mano destri grazie ad un network artificiale che decodifica i comandi impartiti dal suo cervello tramite impulsi elettrici e li trasmette al suo arto paralizzato. Per raggiungere questo successo, gli scienziati del Battelle Memorial Institute hanno lavorato duramente per anni, come spiegato sulla rinomata rivista scientifica “Nature“.

La tecnologia innovativa

Nella corteccia motoria del cervello del giovane sono stati impiantati 96 microelettrodi; successivamente il paziente ha affrontato due anni e mezzo di esercizi mentali per far apprendere alla sua interfaccia neurale i giusti comandi con cui permettere il movimento di braccio e mano. Al termine del lungo training mentali, i ricercatori hanno analizzato i dati con un algoritmo di Intelligenza Artificiale e utilizzato la tecnica di stimolazione elettrica funzionale “FES” per inviare gli impulsi del movimento all’arto superiore destro.

Necessari ulteriori studi

Questa tecnica ha permesso al giovane di muovere la mano e l’avambraccio in base alla sua volontà, effettuando perfino movimenti complessi come afferrare e manovrare vari tipi di oggetti. Questo è senza alcun dubbio un successo senza precedenti in questo campo, anche se serviranno ulteriori studi e molti altri pazienti prima che questa tecnologia rivoluzionaria possa trovare spazio su larga scala.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Neurologia, psicopatologia e malattie della mente, Storia e curiosità di medicina, scienza e tecnologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.