Le 10 fasi (più una) che accomunano tutti i fumatori: prima parte

Iniziare a fumare giovanissima perchè fuma il ragazzo che ti piace: grandissimo errore

Iniziare a fumare giovanissima perché fuma il ragazzo che ti piace: grandissimo errore

Quelle che vi sto per descrivere sono, secondo l’esperienza mia e di amici e pazienti fumatori, ex fumatori e mogli/mariti di fumatori, le fasi che attraversa (quasi) chiunque quando passa dallo stato di “non fumatore” al classico “un pacchetto al giorno” fino all’auspicabile “ho smesso di fumare”. Questo articolo è sia per i lettori fumatori che, credo, si ritroveranno facilmente in almeno una delle fasi, ma anche per i non fumatori: voglio dar loro uno “spaccato” della – assurda e in perenne contraddizione con se stessi – vita da fumatore in modo che possano comprendere meglio come funziona la trappola del fumo e magari aiutare una persona cara a smettere di fumare.

Leggi anche:

1) Fase “Io non diventerò mai un fumatore”
Al liceo andavo al mitico Giulio Cesare di Roma. All’epoca erano presenti vari giornali scolastici fatti dagli studenti, uno di questi era il “No surrender” su cui a volte scrivevo anche io. Uno degli articoli che ho scritto riguardava proprio i danni dal fumo e di quanto io fossi estremamente contrario alle sigarette. Poco più di un anno dopo mi sono ritrovato a fumare la mia prima sigaretta. Questo per dirvi che non conta quanto voi siate maldisposti verso le sigarette: tutti i fumatori prima erano non fumatori, ma basta fare qualche tiro per ritrovarsi nel circolo vizioso di questa tossico-dipendenza.

Leggi anche:

2) Fase “Solo una sigaretta per provare”
Capita il giorno in cui tutti fumano e tu non vuoi essere da meno. Capita che la ragazza o il ragazzo che ti piace fuma e tu non vuoi essere da meno. Capita che il tuo migliore amico fuma ed è più “figo” di te e tu non vuoi essere da meno. Allora fumi la tua prima sigaretta, di solito nel fragore di una tosse esagerata. Pensi che ne vuoi provare solo una, per curiosità, tanto tu non diventerai mai un vero fumatore: a una persona sveglia come te non potrà mai succedere. Ed invece è già successo: non sempre ma molto spesso basta una sola sigaretta per innescare un circolo vizioso che può durare tutta la vita.

Leggi anche:

3) Fase “Ne fumo poche, non diventerò mai dipendente dal fumo”
Dopo la prima sigaretta di solito capita che il soggetto non compri le sigarette visto che lui si sente convinto di essere un “non fumatore”. Quello che il soggetto fa è “scroccare” una sigaretta ogni tanto ai suoi amici, che dopo un po’ cominceranno a dirgli “basta fregarmi le sigarette, perché non te le compri?”. Il soggetto fuma poco, a volte può capitare che durante la settimana non fumi per poi farsene un paio il sabato sera. Questo alimenta in lui la convinzione di non essere un “un vero” fumatore perché lui riesce a controllarsi al contrario di tutti i suoi amici che invece fumano abitualmente. “Io fumo solo in occasioni speciali o la sera quando esco con gli amici, un pacchetto mi dura dieci giorni, io non sono un fumatore vero, e poi fumo pure le sigarette light che fanno meno male”. Frasi sentite mille volte, specie dai più giovami. Aiutato da questa convinzione decide, per non sentire i suoi amici lamentarsi, di comprarsi le sigarette. Ma non il pacchetto da 20 (“quello è da veri fumatori”) bensì quello da 10 che è “più adatto alle mie esigenze di non fumatore che fuma solo un paio di sigarette ogni tanto”.

Leggi anche:

4) Fase “Da 5 a 10 a 20 sigarette al giorno”
La nicotina è una droga che crea dipendenza, assuefazione e, se negata al corpo, astinenza. Nella maggioranza dei casi ciò porta il fumatore “del sabato sera” ad aumentare sempre più la quantità di sigarette. In un arco di tempo estremamente variabile, e senza rendersene conto, si passa quindi dalle sigarette del week-end, al pacchetto da dieci sigarette ed infine a quello da venti, in alcuni casi perfino quest’ultimo diventa insufficiente a coprire il “fabbisogno giornaliero di nicotina”. Negli ultimi mesi della mia dipendenza io sono arrivato a fumare circa 25 sigarette al giorno. Di solito in questa fase di crescita del consumo, il soggetto è maldisposto ad ammettere agli altri, e soprattutto a se stesso, che non può fare a meno di fumare. Il risultato è che nell’uscita serale con gli amici dice agli altri e si autoconvince che se lui vuole può anche decidere di non fumare quella sigaretta che ha appena preso in mano. Per orgoglio non la fumerà ma nella sua testa per il resto della serata la voglia di fumare sarà altissima come anche il nervosismo. Nessuno riuscirà a convincere un fumatore ottuso che quella voglia e quel nervosismo sono nient’altro che i sintomi dell’astinenza dalla nicotina, esattamente come un eroinomane in astinenza da eroina ha voglia di farsi ed è nervoso.

Leggi anche:

5) Fase “Sono un fumatore, lo ammetto”
Per leggere questa fase e le successive, continua la lettura con: Le 10 fasi (più una) che accomunano tutti i fumatori: seconda parte

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Advertisements

Informazioni su Dott. Emilio Alessio Loiacono

https://medicinaonline.co/about/
Questa voce è stata pubblicata in Polmoni ed apparato respiratorio, Smettere di fumare e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Le 10 fasi (più una) che accomunano tutti i fumatori: prima parte

  1. Anonimo ha detto:

    Egregio dottore, mi riconosco in quasi tutte le fasi, che dire.. è un enorme sbaglio riprendere a fumare e io l’ho commesso dopo un linfoma, intervento chirurgico per asportare il tumore, chemioterapie e trapianto finale.. Cinque anni dopo questa imprevista e dolorosa esperienza che emotivamente ha coinvolto anche le persone che mi vogliono bene ho avuto “il colpo di genio”: una bella sigaretta.. che vuoi che sia.. Ed eccomi qui, pentito, ad avere ripreso la visita quotidiana dal tabaccaio, armadio e auto che non sono una serra fiorita, tosse mattutina tornata ad essere una costante e, non ultimo, il mio portafoglio ha accusato il colpo. Svolgo una professione che mi porta a trascorrere parecchie ore della mia giornata solo in auto (agente di commercio) e certamente non aiuta ma.. ci ero riuscito.. convinto che mai avrei ricominciato!! In quale delle fasi mi riconosco ora?? Quella del FESSO!! Va beh, grazie dell’attenzione dedicatami..
    Saluti
    Marco

  2. Luca ha detto:

    Io ho percorso esattamente tutte le fasi.
    Ho smesso già da quasi 6 anni e 2 anni fa ci sono ricaduto per circa sei mesi dopodiché ho smesso nuovamente.
    La guardia non va mai abbassata! E questo purtroppo si impara solo se ci ricadi e ti tocca riimpegnarti a disintossicarti nuovamente.. E ti senti veramente un cretino per esserti riinflitto questa sofferenza psicologica.
    In questo periodo a distanza di anni ho un grosso desiderio di fumare e la cosa mi spaventa. So bene che non è legato alla nicotina ma a qualche meccanismo psicologico. Purtroppo non siamo perfetti e solo la forza di volontà ci può tenere sulla giusta strada, qui il consiglio di seguire le proprie convinzioni e lasciare perdere l’istinto irrazionale che molto spesso ci porta fuori strada. Penso di essere sulla giusta strada x non ricaderci dentro ma se dovessi farlo nuovamente non penso che smetterei più perché è veramente dura! Motivo in più per tener alta la guardia sempre!

  3. Rumeysa ha detto:

    È proprio così che i miei genitori si comportano ed è così che anche il mio ragazzo di sicuro comincerà a fumare, il quale ritiene che fumi solo quando gli viene offerta, con gli amici, il sabato sera, ma in quanto figlia di due incalliti fumatori sapevo che è così che si comincia, solo che purtroppo io non sono riuscita a fargli capire che si è buttato in un bel casino, poiché è convintissimo di ciò che dice, inoltre non possoi imporgli di non fumare poiché credo chiunque, colmo d’orgoglio e di un po di nervosismo direbbe “che non sono di certo sua madre per dirgli cosa deve fare” . Ha scritto un articolo che spero tocchi nel profondo tutti coloro che hanno abboccato a questo brutto vizio. Ho spesso provato curiosità e la voglia di provare a fumare una sigaretta, per capire che si prova, (non perché l’idea mi piaccia), ma alla fine non ho mai voluto per timore che non ne avrei più fatto a meno, grazie a lei ne ho l’indiscussa conferma, ma ora temo proprio che per il mio ragazzo la storia prenderà una brutta piega. Il fatto che fumi non cambia il mio amore per lui, ma proprio perché lo amo vorrei proteggere la sua salute prima che il tutto diventi irreversibile. Per anni e anni ho tentato di spronare i miei genitori a smettere, ma come se non fosse già abbastanza difficile essere ascoltati da loro in generale, hanno un vero e proprio talento per essere testardi, per questo ora vorrei provare a “salvare” almeno il mio ragazzo, del quale non sottovaluto la grande volontà. Sono sicura che in fondo non è mai troppo tardi, basta volerlo davvero. Se sapesse darmi un qualche consiglio per aiutare il mio ragazzo (e magari anche i miei) io le sarei davvero grata, ho provato di tutto, ma mi ritrovo sempre a parlare con tre muri.

    • Purtroppo c’è poco da consigliare: i fumatori difficilmente accettano consigli dall’esterno, soprattutto quando si è molto giovani e si pensa di poter controllare tutto facilmente. Io stesso, quando fumavo, non volevo sentire ragioni. Ho smesso solo perché da dentro mi è nato questo desiderio. Tu comunque stagli vicina e magari fagli leggere questo articolo, e mi raccomando mai fare nemmeno un tiro altrimenti in un attimo diventeresti fumatrice anche tu!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...