Bupropione per smettere di fumare: meccanismo d’azione, posologia

MEDICINA ONLINE WELLBUTRIN 150 e 300 mg compresse foglio illustrativo benefici prezzo generico opinioni depressione ritirato farmaco bugiardino smettere di fumare nicotina dopamina fumo sigaretteIl bupropione è un farmaco molto utile nella terapia per smettere di fumare dal momento che è in grado di ridurre il desiderio di nicotina nei pazienti e i sintomi dell’astinenza dal fumo. Il bupropione è anche un farmaco antidepressivo utilizzato nel trattamento della depressione, appartenente alla classe degli inibitori del reuptake di dopamina e noradrenalina.

Farmaci che contengono bupropione

Il bupropione è il principio attivo di vari farmaci che necessitano di prescrizione medica, tra cui: Elontril, Wellbutrin e Zyban.

Meccanismo d’azione

Il bupropione è in grado di inibire il reuptake di dopamina, di noradrenalina e di serotonina oltre a possedere attività antagonista nei confronti dei recettori nicotinici che si traduce in una riduzione dei sintomi di astinenza dalla nicotina.

Effetti collaterali

Il bupropione può indurre effetti collaterali, tra cui:

  • cefalea;
  • tremori;
  • vertigini;
  • disturbi della concentrazione;
  • sintomi Parkinson-simili;
  • mancanza di coordinazione;
  • riduzione della memoria;
  • parestesia;
  • sincopi;
  • insonnia;
  • agitazione;
  • ansia;
  • depressione;
  • aggressività;
  • irritabilità;
  • allucinazioni;
  • sogni anomali e vividi;
  • incubi;
  • depersonalizzazione;
  • delirio;
  • psicosi;
  • paranoia;
  • comportamenti suicidari;
  • anoressia ;
  • perdita di peso;
  • alterazione della glicemia;
  • tachicardia;
  • palpitazioni;
  • ipertensione arteriosa;
  • vasodilatazione;
  • arrossamenti;
  • ipotensione ortostatica;
  • dolori addominali;
  • nausea;
  • vomito;
  • stipsi;
  • secchezza delle fauci;
  • epatite;
  • ittero;
  • rash cutanei;
  • eritemi;
  • prurito;
  • sindrome di Stevens-Johnson;
  • aumento della sudorazione;
  • esacerbazione della psoriasi;
  • acufeni;
  • reazioni allergiche;
  • shock anafilattico;
  • angioedema;
  • febbre;
  • dispnea;
  • broncospasmo;
  • artralgia e mialgia;
  • contrazioni muscolari;
  • astenia;
  • dolore toracico;
  • alterazione del senso del gusto;
  • disturbi della vista.

Posologia

Il bupropione è disponibile sotto forma di compresse da assumere per bocca, da assumere preferibilmente lontano dalle ore serali.
La posologia di bupropione deve essere stabilita dal medico anche in base al numero di sigarette fumate ed a quanto tempo si è stati tabagisti. La dose di farmaco in genere è di 150 mg di principio attivo, da assumersi una volta al giorno, aumentabile fino a 300 mg (da frazionare in due assunzioni giornaliere), dose raggiungibile dopo almeno tre giorni di terapia con il dosaggio da 150 mg.
In alcuni pazienti, ad esempio quelli con epatopatie, tale dosaggio potrebbe essere ridotto. Si sconsiglia l’interruzione brusca della terapia: è preferibile sospendere il farmaco gradatamente, passando dalla dose da 300 mg a quella da 150 mg e mantenendo quest’ultimo dosaggio per alcuni giorni prima di smettere di assumere il farmaco.

Gravidanza ed allattamento

Vi è un aumentato rischio di malformazioni cardiovascolari in neonati le cui madri hanno assunto bupropione durante la gravidanza, soprattutto nel primo trimestre, perciò il bupropione non dovrebbe essere somministrato a donne in gravidanza, specie nei primi tre mesi. Il bupropione viene escreti nel latte materno: il farmaco non dovrebbe essere utilizzato da madri che allattano.

Controindicazioni

L’uso di bupropione è controindicato nei pazienti con:

  • ipersensibilità al bupropione;
  • patologie convulsive
  • anamnesi di disturbi convulsivi;
  • tumori che coinvolgono il sistema nervoso centrale;
  • cirrosi epatica grave;
  • bulimia nervosa;
  • anoressia nervosa.

Interazioni

Il metabolismo di bupropione può essere diminuito dalla somministrazione concomitante di inibitori selettivi del reuptake di serotonina (SSRI), come paroxetina, fluvoxamina, sertralina, norfluoxetina, fluoxetina e citalopram. Il bupropione inibisce selettivamente il reuptake di dopamina, perciò deve essere evitata la terapia concomitante con farmaci agonisti o antagonisti dopaminergici.
La co-somministrazione di bupropione e di IMAO (inibitori delle monoamino ossidasi) dovrebbe essere evitata. L’uso concomitante di bupropione e dei seguenti farmaci può aumentare il rischio di comparsa di convulsioni:

  • teofillina:
  • farmaci antidepressivi;
  • tramadolo:
  • sedativi;
  • farmaci usati per trattare la malaria;
  • farmaci anoressizanti;
  • steroidi;
  • antibiotici;
  • antistaminici;
  • farmaci usati nel diabete.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Farmaci, terapie e sostanze d'abuso, Smettere di fumare e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.