Smettere di fumare: quanto e per quanto tempo si ingrassa? L’esperienza mia e dei miei pazienti

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma FUMARE INGRASSA QUANTO TEMPO Riabilitazione Nutrizionista Medicina Estetica Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata  Macchie Capillari Linfodrenaggio Pene Vagina Glutei.jpgUno dei motivi che di più blocca i miei pazienti dallo smettere di fumare, è la paura di ingrassare. Purtroppo è vero: quasi tutti ingrassano dopo aver smesso con le sigarette e la tossicodipendenza dalla nicotina. Io stesso quando ho smesso, sono ingrassato quasi una decina di kg, ci ho messo quasi un anno a tornare al peso che avevo prima di smettere.

Se vuoi sapere i motivi per cui si ingrassa, leggi questo mio articolo: Per quali motivi si ingrassa dopo aver smesso di fumare?

Molti mi chiedono quanto si ingrassa e per quanto tempo durerà l’aumento di peso prima di tornare ai livelli “normali”. Ovviamente sono domande che richiedono risposte altamente soggettive, tuttavia un certo grado di schematizzazione, secondo la mia esperienza professionale e personale è possibile: ci sono pazienti “facilitati”, che riusciranno più velocemente a perdere i kg presi dopo aver smesso, ma ci sono anche pazienti “a rischio” e “molto a rischio” che riusciranno con più difficoltà a tornare ai livelli precedenti, o che non riusciranno mai più a tornare come prima.

Paziente facilitato. Ha queste caratteristiche:

  • Età inferiore ai 30 anni (il metabolismo è più veloce prima dei trenta, poi inizia a diminuire);
  • Alimentazione sana: ricca di frutta, verdura, pesce, molta acqua;
  • Attività fisica frequente: almeno un’ora per tre/quattro volte a settimana;
  • Peso di partenza: paziente normopeso;
  • Periodo di dipendenza inferiore ai 10 anni;
  • Sigarette fumate al giorno: meno di 10;
  • Salute generale: buona;
  • Aumento di peso previsto: circa 4 kg;
  • Tempo per tornare ai livelli precedenti: circa 6 mesi.

Paziente a rischio. Ha caratteristiche diametralmente opposte:

  • Età superiore ai 30 anni;
  • Alimentazione abbastanza sana: con buona quantità di frutta e verdura, ma anche carboidrati e grassi non sempre salutari;
  • Attività fisica moderata: almeno un’ora per due volte a settimana;
  • Peso di partenza: paziente sovrappeso;
  • Periodo di dipendenza tra 10 e 20 anni;
  • Sigarette fumate al giorno: tra 10 e 25;
  • Salute generale: discreta;
  • Aumento di peso previsto: circa 8 kg;
  • Tempo per tornare ai livelli precedenti: circa 12 mesi.

Paziente molto a rischio

  • Età superiore ai 50 anni;
  • Alimentazione non sana: ricca di grassi, cibo spazzatura, sale, poca acqua;
  • Attività fisica assente;
  • Peso di partenza: paziente sovrappeso o obeso;
  • Periodo di dipendenza superiore ai 20 anni;
  • Sigarette fumate al giorno: oltre 25;
  • Salute generale: mediocre (presenza di malattie cardiovascolari – come l’ipertensione arteriosa – e diabete);
  • Aumento di peso previsto: 10 kg ed oltre;
  • Tempo per tornare ai livelli precedenti: più di un anno, anche se molto probabilmente non riuscirà a tornare ai livelli precedente a meno che non cambi le sue abitudini di vita.

Una ricerca
Alcuni ricercatori francesi e britannici, hanno provato a calcolare quanto e per quanto tempo si ingrassa, con uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “British Medical Journal (BMJ)“. Secondo i ricercatori lo stop al fumo fa bene alla salute, ma non alla forma fisica perché fa ingrassare almeno 4-5 kg in media in un anno dopo aver smesso.
Come l’esperienza di tutti gli ex fumatori potrebbe testimoniare, la ricerca ha dimostrato che il periodo critico per il peso sono i primi tre mesi dal momento in cui si è smesso di fumare, con un escalation del peso di 1,1 kg nel primo mese, 2,3 kg nel secondo, 2,9 kg nel terzo, 4,2 kg al sesto mese e 4,7 kg in media entro la la fine dell´anno. Lo studio risulta particolarmente utile perchè cambia i dati finora disponibili, secondo i quali smettere di fumare comportava un aumento di peso dei 2,9 kg in media senza alcuna indicazione sui tempi dell’aumento di peso.

Stop al fumo: c’è anche chi dimagrisce
Uno degli autori dello studio, il docente di psichiatria Henri-Jean Aubin, che lavora a Parigi, ha comunque fatto notare la variabilità dei dati a seconda della persona. Dopo un anno che si è smesso di fumare – ha rilevato – alcune persone sono perfino dimagrite e altre che sono ingrassate di 10 kg: “E´ impossibile prevedere chi metterà su chili e chi invece li perderà”, spiega Aubin, sottolineando che, nelle donne, “l´ossessione della linea è spesso un ostacolo alla riduzione del tabacco”.

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo

Informazioni su Dott. Emilio Alessio Loiacono

https://medicinaonline.co/about/
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia e nutrizione, Smettere di fumare e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...