Meteorite di ghiaccio arriva da non si sa dove e sfonda un’auto: forse arriva da…

MEDICINA ONLINE Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Roma METEORITE GHIACCIO SFONDA AUTO Riabilitazione Nutrizionista Medicina Estetica Cavitazione Radiofrequenza Ecografia Pulsata  Macchie Capillari Linfodrenaggio Pene Vagina Ano.jpgChi ha sentito lo schianto aveva pensato a una bomba o per lo meno a un grosso petardo. Ed invece a fare rumore tanto da sfondare un’auto una sera di maggio a Monteverde (un quartiere di Roma) era stato un blocco di ghiaccio piovuto dal cielo, forse da un aereo di passaggio. Una palla di una ventina di chili che ha squarciato il parabrezza di una Toyota Aygo e distruggendo cambio, cruscotto e sedili.

Sul caso la procura di Roma ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di danneggiamento. Un’indagine che punta all’individuazione dell’autore o della causa del danneggiamento, ma viste le difficoltà degli accertamenti potrebbe rivelarsi difficile da perseguire. L’obbiettivo è raggiungere almeno una prima certezza: la provenienza di quel monolite di ghiaccio. Il PM Francesco Saverio Musolino, titolare del fascicolo, ha deciso di disporre una perizia sul reperto (la parte centrale, di una decina di chili, è rimasta integra) conservato su disposizione del magistrato.

Eventuali sostanze individuate nel ghiaccio potrebbero aiutare la ricerca e la ricostruzione di quello che è accaduto. Il perito dovrà innanzitutto accertare se si tratti o meno di un blue ice, ovvero un blocco che si può formare sulle ali degli aerei a causa della perdita di liquidi dal loro interno, e che in passato ha provocato anche feriti. Tanto che il legale che assiste la vittima del danneggiamento, l’avvocato Vincenzo D’Audino, non esclude l’ipotesi di reato di getto da aeromobili in volo o violazione degli obblighi di sicurezza e del codice della navigazione.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Oltre la medicina e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...