Il silenzio degli innocenti: quando il cinema raggiunge la perfezione

MEDICINA ONLINE Il silenzio degli innocenti FILM 1991 The silence of the lambs Il silenzio degli agnelli di Jonathan Demme con Jodie Foster, Anthony Hopkins, Scott Glenn, Ted Levine.jpgIl silenzio degli innocenti è un film del 1991 (titolo originale “The silence of the lambs“, letteralmente “Il silenzio degli agnelli”) di Jonathan Demme con Jodie Foster, Anthony Hopkins, Scott Glenn, Ted Levine.

È il terzo film in assoluto, dopo Accadde una notte e Qualcuno volò sul nido del cuculo, ad aver vinto i cinque premi Oscar più importanti: miglior film, miglior regia (Jonathan Demme), miglior attore (Anthony Hopkins), miglior attrice (Jodie Foster) e sceneggiatura (Ted Tally).

Per prepararsi alla parte Anthony Hopkins ha partecipato a processi e accuse di assassini, e visto molte video interviste a serial killer fino a copiare perfino da Charles Manson il fatto di non sbattere le palpebre mentre parla: il risultato è una delle menti criminali più disturbanti ed affascinanti della storia dell’arte. Per questa parte Hopkins è riuscito a prendere l’Oscar recitando per poco più di 15 giri della lancetta dei secondi di un orologio.

Difficile trovare un errore in questo film. Regia, montaggio, sceneggiatura, recitazione, scenografie, fotografia… perfino l’uso della luce e dei colori è studiato in modo quasi maniacale. Personaggi indagati a fondo e psicologicamente perfetti, imitati (invano) in centinaia di altri film polizieschi e horror. Un manuale del cinema. Un punto di riferimento e sfida per chiunque voglia girare un thriller.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Musica, arte e film preferiti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.