Iperaldosteronismo primario e secondario: tipi e sintomi

MEDICINA ONLINE SURRENE RENE ANATOMIA FUNZIONI PATOLOGIE SINTESIL’iperaldosteronismo è una malattia provocata dall’aumento di produzione di aldosterone da parte del surrene, che può portare ad una diminuzione dei livelli di potassio nel sangue. L’aldosterone è un ormone steroideo prodotto dalla zona glomerulare della corticale (la parte più esterna) del surrene. È il capostipite degli ormoni mineralcorticoidi che, come i glucocorticoidi, vengono prodotti nella corteccia del surrene (entrambi appartengono quindi al gruppo dei corticosteroidi) ma attraverso due vie biosintetiche distinte.

Tipi di iperaldosteronismo

Vi sono più tipologie di iperaldosteronismo, riconducibili a due:

  • primario, spesso causato da un adenoma della corteccia surrenale (un tumore), è anche conosciuto come Sindrome di Conn; più raramente, è dovuto a iperplasia congenita delle surrenali, patologia suddivisibile in due tipi, Tipo I (sopprimibile con desametasone) e Tipo II.
  • secondario è invece dovuto ad una iperattività del sistema renina-angiotensina, da iperplasia fibromuscolare, stenosi dell’arteria renale, tumore delle cellule iuxtaglomerulari, altre cause.

In endocrinologia i termini primario e secondario vengono utilizzati per descrivere l’anomalia (ad esempio livelli elevati di aldosterone) in relazione alla causa scatenante (per esempio la localizzazione del tumore). L’aggettivo primario si riferisce ad un’anomalia che conduce direttamente ad una situazione patologica come nel caso dell’aldosteronismo che è causato dall’apparato stesso che produce l’aldosterone. Secondario invece si riferisce ad un’anomalia che conduce indirettamente ad una patologia attraverso una determinata via fisiologica, come per esempio nel caso del tumore che produce la renina che porta all’aumento dei livelli di aldosterone, essendo la produzione corporea di aldosterone normalmente regolata dai livelli di renina.

Sintomi

L’iperaldosteronismo può essere asintomatico, ma può portare ai seguenti sintomi:

  • astenia (mancanza di forze);
  • cefalea;
  • ipertensione arteriosa;
  • Iipokaliemia;
  • paralisi temporanea o intermittente;
  • spasmo muscolare;
  • parestesia;
  • poliuria;
  • polidipsia;
  • gonfiore del viso (faccia a forma di “luna piena”).

Sospetto clinico

Un’ipertensione può far sospettare un iperaldosteronismo quando possiede uno o più di questi segni:

  • è di grado elevato;
  • è resistente a terapia;
  • è associata ad una ipopotassiemia;
  • è associata ad una ipersodiemia;
  • insorge prima dei 30 anni o dopo i 60 anni senza fattori di rischio;
  • è associata ad un incidentaloma surrenalico;
  • è associata alla presenza di un soffio addominale.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ormoni ed endocrinologia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.