Spasmo esofageo diffuso e disfagia: diagnosi e trattamento

MEDICINA ONLINE NAUSEA MAL DI PANCIA REFLUSSO GASTROESOFAGEO ESOFAGO STOMACO DUODENO INTESTINO TENUE DIGIUNO ILEO APPARATO DIGERENTE CIBO TUMORE CANCRO POLIPO DIVERTICOLO CRASSO FECI VOMITO SANGUE OCCULTO MILZA VARICI CIRROSILo spasmo esofageo diffuso è una sindrome di dismotilità esofagea (come l’acalasia).

Sintomi

Questa condizione si presenta con disfagia (che è tipicamente intermittente, non progressiva e si manifesta sia per i liquidi che per i solidi ed è spesso correlata all’ingestione di liquidi freddi o grandi boli di cibo) oppure con dolore toracico.  Quest’ultimo può simulare il dolore da ischemia cardiaca; una correlazione  tra il dolore e la deglutizione è presente solo nel 50% circa dei casi.

Cause

Lo spasmo esofageo ha eziologia attualmente sconosciuta.

Diagnosi

La diagnosi viene, generalmente, posta con l’esame radiologico baritato, con il
quale si riscontra il classico aspetto di un esofago a ” schiaccianoci” o a “cava-
tappi”. Tuttavia, lo spasmo può essere intermittente ed un esame con bario normale, eseguito durante la deglutizione, non esclude la diagnosi. La manometria è l’indagine di scelta e mostra, in maniera tipica, contrazioni  non pulsatili ad elevata ampiezza. Dal momento che alcuni  pazienti asintomatici possono mostrare aspetti simili, è importante la correlazione tra sintomi ed anomalie manometriche.

Trattamento

Il trattamento con i nitrati o i calcio-antagonisti può fornire un miglioramento sintomatico in alcuni pazienti. La dilatazione pneumatica dello sfintere esofageo inferiore può risultare utile in una minoranza dei casi. Solo nei pazienti  con sintomi intrattabili dovrebbe essere preso in considerazione l’intervento chirurgico di miotomia longitudinale.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.