Rinfrescare la casa senza climatizzatori evitando bollette esagerate, inquinamento, mal di gola e torcicollo

MEDICINA ONLINE EMILIO ALESSIO LOIACONO MEDICO DONNA NATURA FELICE LIBERA ALLEGRA FORTE CORAGGIO FIDUCIA SOLE CALDO VACANZA RELAXE’ uno dei mesi di giugno più caldi degli ultimi anni, ed anche la recente pioggia che ha colpito l’Italia negli ultimi tre giorni, non ha abbassato poi così tanto la temperatura. Molti non resistono ed accendono il proprio climatizzatore, ma per rinfrescare la casa senza condizionatore – in modo economico ed ecologico – basta seguire dei consigli semplici ed estremamente pratici.

Il climatizzatore è antiecologico e può far male alla nostra salute

Quando l’estate si avvicina, puntuale ricomincia la corsa all’acquisto del climatizzatore più potente del mercato. Ma ci si dimentica di una cosa: l’aria condizionata, se non usata con criterio, rischia di mandare alle stelle le nostre bollette, per non parlare del fatto che l’uso continuato del climatizzatore può causare danni alla salute come mal di gola, bronchiti, torcicollo ed otiti. Ma anche la natura non è risparmiata! Persino i condizionatori ecologici, anche abbastanza costosi, per quanto ne dicano i più grandi estimatori, un certo danno lo procurano, in termini di grossi consumi che poi producono emissioni nocive per l’ambiente. Esistono delle alternative “green” rispetto al condizionatore, di sicuro più vantaggiose per la nostra salute e per i nostri portafogli messi a dura prova dalla crisi economica.

Consigli pratici per rinfrescare la tua casa

Come rinfrescare casa? Ecco sette consigli:

1) Pavimento radiale: se avete la possibilità di effettuare degli interventi di ristrutturazione, potreste optare per il pavimento radiale, che consiste nell’allestire, prima di appoggiare il pavimento, un sistema di tubi che verrà distribuita in tutta la casa. All’interno dei tubi viene fatto passare un liquido, che sarà caldo o freddo a seconda della stagione che stiamo vivendo.

2) Montate delle tende esterne protettive sul balcone: servono a evitare che il calore giunga direttamente alle finestre; potete usare anche un ombrellone da balcone per creare un piccolo spazio ombreggiato, dove poter trascorrere qualche minuto all’aperto durante le ore meno calde.

3) Ventilatori per rinfrescare l’ambiente: soprattutto quelli a soffitto che consumano molto poco, circa 15 volte in meno al condizionatore, e ci regalano, immediatamente, la sensazione di avere qualche grado in meno.

4) Chiudete le persiane ed abbassate le tapparelle: evitate di far entrare la luce e il calore del sole, nella vostra abitazione, nelle ore più calde. Durante queste ore, quando il sole picchia forte contro la vostra casa, chiudete anche le finestre per evitare che entri aria umida e pesante in casa.

5) Evita tutto ciò che crea umidità: bucato, docce e bagni con acqua calda, lavare le stoviglie, cucinare, son tutte faccende da rimandare alle ore serali. Regola la fiamma dei fornelli, altrimenti produrrà un calore eccessivo e, se puoi, consuma cibi freschi e crudi come frutta e verdura e relega l’uso della cucina alla sera.

6) Usa colori chiari per te e la tua casa: tende, copriletti, lenzuola, copricuscini rigorosamente tutti in bianco e possibilmente di fibra naturale. Il bianco riflette il calore piuttosto che assorbirlo e la consistenza del cotone ti darà una sensazione di freschezza.

7) Niente fonti di calore: quindi spegnete tutti gli elettrodomestici che non usate, evitate l’uso di asciugacapelli, forno, ferro da stiro e tutto ciò che emana calore, rimandandone l’utilizzo nelle prime ore del mattino o in tarda serata.

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Informazioni su dott. Emilio Alessio Loiacono

Medico Chirurgo - Direttore dello Staff di Medicina OnLine
Questa voce è stata pubblicata in Oltre la medicina e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.