Differenza tra latte vaccino e latte di capra

MEDICINA ONLINE MILK LATTE VACCINO DI CAPRA PASTORIZZATO STERILIZZATO UHT ALTA QUALITA FRESCO LUNGA CONSERVAZIONE MICROFILTRATO INTERO PARZIALMENTE SCREMATO LIPIDI GRASSI COLESTEROLO BAMBINI NEONATI LATTANTI DIETA CALORIE.jpgIl latte di capra (anche chiamato latte caprino) è comunemente considerato più sano del latte vaccino, ma è davvero così? In parte è vero: pur possedendo le stesse qualità di quello vaccino, il latte caprino è effettivamente più digeribile, tuttavia è più calorico del latte di mucca.

Calorie del latte di capra

Il latte di capra contiene più grassi di quanti contenuti nel latte vaccino e per questo ha un tenore calorico più elevato: il latte di capra contiene 69 calorie per 100 grammi, mentre la stessa quantità di latte vaccino ne contiene 64 (se intero), 40 (parzialmente scremato) o 34 (scremato). Nonostante quanto appena affermato, il latte di capra è più digeribile del latte di mucca. Tale elevata digeribilità è dovuta al tipo di grassi ricco di molecole lipidiche da un peso molecolare ridotto: le molecole di grasso del latte di capra sono più piccole e più “aggredibili” dalle nostre lipasi, cioè gli enzimi che digeriscono i grassi. In più, il latte di capra contiene una maggior quantità di acidi grassi a corta e media catena rispetto al latte vaccino: tale molecole non hanno bisogno di una predigestione in quanto possono essere assorbite direttamente a livello dell’intestino e inviate al fegato.

Proteine, calcio e fosforo del latte caprino

Il profilo proteico del latte di capra è pressoché identico a quello del latte di mucca. Le proteine del latte di capra annoverano abbondanti quantità di taurina. Questo amminoacido svolge un ruolo importante nella sintesi della bile così come nella formazione delle cellule neurali nei bambini. Chi usa il latte di mucca come fonte di calcio dovrà valutare il latte caprino: il latte di capra apporta una quantità maggiore di calcio e di fosforo. Per tutti gli altri micronutrienti, vi rimandiamo al paragrafo dedicato alle proprietà nutrizionali del latte di capra.

Leggi anche:

Latte di capra ed intolleranza al lattosio

Chi è intollerante al lattosio non può valutare il latte di capra come alternativa al latte di mucca. Analizzando la componente glucidica, si vede che il latte di capra apporta la medesima quantità di lattosio data dal latte di mucca. Chi è intollerante a questo zucchero dovrà valutare un latte vegetale. Spesso, però, molti consumatori si “auto-diagnosticano” un intolleranza al lattosio mentre invece hanno una “intolleranza da latte”, condizione in cui non si riesce a digerire il latte vaccino a causa di proteine come la caseina. La caseina, in alcuni soggetti, può causare irritazioni a livello intestinale. Il latte di capra contiene una percentuale inferiore di caseina di tipo alfa S-1, la proteina che in genere aggrava i sintomi di un’intolleranza. In conclusione: chi è intollerante al lattosio non dovrebbe consumare né il latte vaccino che di capra, tuttavia – ha solo una difficoltà nel digerire il latte di mucca – potrebbe valutare il latte caprino come alternativa.

Latte di capra, proprietà nutrizionali

I valori nutrizionali riportati nell’elenco in basso si riferiscono a 100 grammi di latte caprino (in blu sono riportati alcuni valori del latte vaccino).

VALORI NUTRIZIONALI per 100 grammi di LATTE CAPRINO
Calorie 69
Grassi 4,1 g  3,6g – 0,3g (a seconda della scrematura)
Acidi grassi saturi 2,7 g
Acidi grassi polinsaturi 0,1 g
Acidi grassi monoinsaturi 1,1 g
Colesterolo 11 mg  5g – 3g
Sodio 50 mg
Potassio 204 mg
Carboidrati 4,5 g  5g
Fibra alimentare 0 g
Zucchero 4,5 g  5g
Proteine 3,6 g  3,4g

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

 

Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.