Anestesia cosciente o risveglio intraoperatorio: risvegliarsi durante una operazione chirurgica ma non poter parlare né muoversi

DOTT. EMILIO ALESSIO LOIACONO MEDICO CHIRURGO PSICHIATRIA MEDICINA DELLE DIPENDENZEDIRETTORE MEDICINA ONLINE CHIRURGIA OPERAZIONE CHIRURGICA CHIRURGO SALA OPERATORIA ANESTESIA COSCIENTE RISVEGLIO INTRAOPERATORIOIl risveglio intraoperatorio (o “anestesia cosciente”, in inglese “anesthetic awareness”) è una rara condizione che si verifica quando un paziente recupera uno stato di coscienza durante l’intervento e con esso la possibilità di avvertire dolore e sensazioni di pressione, ma non la capacità di avvertire il team chirurgico; questa è la situazione peggiore, che si verifica se:

  • il farmaco usato per indurre il paziente in uno stato di incoscienza non funziona;
  • il farmaco usato per prevenire il dolore non funziona o è sotto-dosato;
  • ma il farmaco usato per provocare paralisi invece manifesta normalmente il suo effetto.

Si stima che circa un paziente su mille possa vivere una qualche forma di questo fenomeno, ma i casi gravi di awareness sono ormai rarissimi e la ricerca è tuttora impegnata nella comprensione e nella prevenzione di questo fenomeno.

Fattori di rischio

Tra i fattori in grado di aumentare il rischio che il risveglio intraoperatorio accada, troviamo:

  • anestesie condotte da medici tirocinanti senza supervisione;
  • utilizzo di farmaci induttori di paralisi;
  • interventi in regime d’urgenza (parto cesareo, operazioni cardiache…);
  • errori di dosaggio dei farmaci;
  • tolleranza ai farmaci del paziente, che è più probabile in caso di:
    • giovane età;
    • obesità;
    • fumo;
    • abuso di alcolici;
    • abuso di droghe (specie oppiacei e anfetamine).

Conseguenze

Il risveglio intraoperatorio è certamente fonte di grande stress da parte del paziente e può, nei casi più gravi, addirittura determinare un allungamento dei tempi di recupero dopo l’intervento. In alcuni pazienti più sensibili, il risveglio intraoperatorio può determinare anche gravi casi di attacchi di panico e disturbo post-traumatico da stress o peggiorare stati ansiosi o depressione pre-esistenti.

Curiosità

Si fa riferimento al risveglio intraoperatorio nel film thriller del 2007 “Awake – Anestesia cosciente” scritto e diretto da Joby Harold, con protagonisti Hayden Christensen e Jessica Alba.

Leggi anche:

Dott. Emilio Alessio Loiacono
Medico Chirurgo
Direttore dello Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram, su YouTube, su LinkedIn, su Tumblr e su Pinterest, grazie!

Informazioni su dott. Emilio Alessio Loiacono

Medico Chirurgo - Direttore dello Staff di Medicina OnLine
Questa voce è stata pubblicata in Farmaci, terapie e sostanze d'abuso, Neurologia, psichiatria, psicoterapia e riabilitazione cognitiva e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.