Differenza tra rinowash e aerosol

MEDICINA ONLINE AEROSOL AEROSOLTERAPIA ASMA RINITE NASO BOCCA FARMACO ACQUA DISPOSITIVO MIGLIORE ADULTI BAMBINI FARMACIA RAFFREDDORE FEBBRE INFLUENZA NEONATI POLMONITE MUCO CATARRO MUCOLITICO BRONCHI CORTISONE ALLERGIAAerosol

Con “aerosolterapia“, chiamata comunemente “aerosol“, si indica una tecnica di somministrazione di farmaci, usata per la cura o la prevenzione di malattie da raffreddamento, infiammazioni ed infezioni delle vie aeree. L’aerosolterapia necessita di un dispositivo specifico che riduca le sostanze terapeutiche (cortisonici, mucolitici, antinfiammatori…) in microscopici corpuscoli, che – inspirati – riescono facilmente a raggiungere le mucose di vari livelli dell’apparato respiratorio, cioè naso, laringe, trachea, bronchi e polmoni. La terapia con l’aerosol si rende utile quindi in tutte quelle condizioni e patologie di interesse delle vie respiratorie in cui è necessario somministrare una terapia mirata, tra cui: rinite, faringite, raffreddore, bronchite, tracheite e polmonite. Il dispositivo per l’aerosol terapia, chiamato nebulizzatore, trasforma il farmaco in aerosol dalle gocce molto fini. Il liquido, immesso da un ugello, viene disperso da un diffusore, che ne consente la veicolazione attraverso l’albero respiratorio. A seguito dell’inalazione, le particelle finissime (solide o liquide), sospese stabilmente nell’aerosol, si depositano e vengono assorbite dalle mucose delle vie aeree. Per approfondire: Aerosol per raffreddore in adulti e bambini: come si usa, apparecchi, vantaggi

MEDICINA ONLINE DOCCIA NASALE RINOWASH EROSOL AEROSOLTERAPIA ASMA RINITE NASO BOCCA FARMACO ACQUA DISPOSITIVO MIGLIORE ADULTI BAMBINI FARMACIA RAFFREDDORE FEBBRE INFLUENZA NEONATI POLMON

Rinowash (doccia nasale)

La doccia nasale o “rinowash” è un tecnica che permette, tramite un apposito dispositivo, di attuare l’irrigazione nasale, cioè eseguire il lavaggio fisiologico e/o il lavaggio medicato delle cavità nasali, muco e microrganismi come i batteri. La doccia nasale produce un getto di soluzione micronizzata ed il liquido al suo interno viene nebulizzato in particelle con diametro adatto ad agire localmente a livello delle vie respiratorie superiori. Diretto nelle cavità nasali, favorisce l’idratazione e la fluidificazione del muco e del catarro, e la sua rimozione. È particolarmente utile nei bambini, sin dalla primissima età senza controindicazioni, ma è efficace anche negli adulti e negli anziani. Viene usato per curare le patologie delle alte vie respiratorie e per prevenirle attraverso l’igiene di tali vie. La doccia nasale può essere utilizzata anche in caso di otite: ha infatti il compito di eliminare i batteri presenti nel tratto rinofaringeo e di proteggere quest’area da un ulteriore attacco patogeno. La doccia nasale funziona come un semplice aerosol: il meccanismo di funzionamento è lo stesso ed anzi ormai esistono apparecchi per aerosolterapia che hanno, tra gli accessori, anche la doccia nasale, tra cui il rinowash è il modello più diffuso al punto che i due termini sono ormai diventati sinonimi. Per approfondire: Doccia nasale rinowash: cos’è, quando si usa e come si usa

Differenza tra doccia nasale ed l’aerosol

La differenza sostanziale tra doccia nasale ed aerosol è la zona bersaglio della terapia: mentre l’aerosol è generalmente usato per le affezioni delle basse vie respiratorie (bronchi), la doccia nasale è invece indicato per le affezioni delle alte vie respiratorie e non arriva fino alle basse vie. Entrambe le tecniche hanno grandi vantaggi rispetto alla somministrazione dello stesso farmaco per via sistemica.

Leggi anche:

Vantaggi della somministrazione inalatoria di un farmaco

La somministrazione per via inalatoria di un farmaco, sia mediante aerosol o tramite doccia nasale, permette un’efficacia terapeutica elevata, soprattutto considerando la possibilità di curare specificatamente le vie aeree alte, medie o basse, con molta precisione. I vantaggi di tale via di somministrazione sono:

  • alta biodisponibilità del farmaco nelle zone bersaglio e bassa diffusione sistemica;
  • richiesti dosaggi bassi del farmaco per raggiungere l’effetto terapeutico;
  • bassi effetti collaterali, estremamente inferiori a quelli determinati dalla somministrazione del farmaco per via sistemica;
  • facile uso domiciliare, anche per bambini ed anziani;
  • costo ridotto delle attrezzature necessarie.

I migliori prodotti per il benessere in caso di febbre, influenza e raffreddore

Qui di seguito trovate una lista di prodotti di varie marche, utilissimi in caso di febbre, influenza e raffreddore. Noi NON sponsorizziamo né siamo legati ad alcuna azienda produttrice: per ogni tipologia di prodotto, il nostro Staff seleziona solo il prodotto migliore, a prescindere dalla marca. Ogni prodotto viene inoltre periodicamente aggiornato ed è caratterizzato dal miglior rapporto qualità prezzo e dalla maggior efficacia possibile, oltre ad essere stato selezionato e testato ripetutamente dal nostro Staff di esperti:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Farmaci, terapie e sostanze d'abuso, Polmoni ed apparato respiratorio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.