Differenza tra trasporto attivo e passivo nella membrana plasmatica

MEDICINA ONLINE MEMBRANA PLASMATICA CELLULA DOPPIO STRATO FOSFOLIPIDICO GRADIENTE DIFFERENZA CONCENTRAZIONE IONI MOLECOLE TRASPORTO ATTIVO PASSIVO SEMPLICE FACILITATA OSMOSI.jpgTra l’interno e l’esterno di ogni cellula c’è un continuo traffico di sostanze di varia grandezza e natura chimica. Il loro passaggio è regolato dalla membrana plasmatica (o cellulare) e può essere di due tipi principali:

  • trasporto passivo: la sostanza riesce ad attraversare la membrana senza dispendio energetico;
  • trasporto attivo: sostanza riesce ad attraversare il doppio strato lipidico solo impiegando una certa quota di energia (sotto forma di ATP)

Se tra interno ed esterno della cellula esiste una differenza di concentrazione (un gradiente), le molecole presenti in maggior concentrazione in una regione tenderanno a spostarsi spontaneamente (trasporto passivo) nella regione a minore concentrazione. Il trasporto passivo può essere di tre tipi: diffusione semplice, diffusione facilitata e osmosi.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Medicina di laboratorio, chimica, fisica e biologia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.