Nervo trocleare (IV nervo cranico): anatomia, funzioni, patologie in sintesi

MEDICINA ONLINE NERVI CRANICI NERVO OCULOMOTORE III TROCLEARE IV ABDUCENTE VI OTTICO II OCCHIO MUSCOLI PALPEBRA CRISTALLINO PUPILLA IRIDE VISTA VISIONE LESIONE INFIAMMAZIONE VISIONE MOVIMENTO DEGLI OCCHI RETTO OBLIQUO EYEIl nervo trocleare (anche chiamato nervo patetico, in lingua inglese trochlear nerve) è il quarto dei 12 nervi cranici. È il più sottile dei nervi cranici; è l’unico che esce dorsalmente dal tronco cerebrale, attraversando l’orbita con il manicotto durale. E’ un nervo motorio che provvede ad alcuni movimenti dell’occhio. Il suo nucleo originario si trova davanti all’acquedotto di Silvio, all’altezza del tubercolo quadrigemino inferiore del tetto del mesencefalo.

Funzioni

Il nervo trocleare, insieme al nervo oculomotore (III nervo cranico) ed al nervo abducente (VI), innerva i muscoli oculari che permettono e coordinano i movimenti degli occhi. Danni ai nervi cranici III, IV o VI possono quindi influenzare il movimento del bulbo oculare. In particolare il nervo trocleare innerva il muscolo obliquo superiore dell’occhio, uno dei sei muscoli striati che consente il movimento del bulbo oculare. L’azione di questo muscolo consiste nello spostare il polo posteriore del bulbo oculare in alto e medialmente, permettendo la rotazione dell’occhio verso il basso ed esternamente (in direzione della tempia).

MEDICINA ONLINE MUSCOLI NERVI OCULARI OCCHI RETTO LATERALE MEDIALE SUPERIORE INFERIORE OBLIQUO SUPERIORE INFERIORE OCCHIO VISTA

Anatomia

Le fibre iniziali scorrono dietro all’acquedotto di Silvio, si incrociano ed escono dorsalmente dal tronco cerebrale sotto il mesencefalo. Esso scorre poi lungo il margine superiore del ponte cerebellare e di fronte al crus cerebri. Emerge tra l’arteria cerebrali posteriore e l’arteria cerebellare superiore e continua con il nervo oculomotore. Passa lateralmente al processo clinoideo posteriore, attraversando la dura madre tra il margine libero e fisso del tentorioe continuando lungo la parete laterale interna del seno cavernoso e riceve anatomosi contenenti fibre sensitive propriocettive dalla branca oftalmica del trigemino. Si dirige verso obliquamente verso l’alto e, prima di arrivare alla fessura orbitaria superiore, incrocia il nervo oculomotore. Arriva nella cavità orbitaria passando sopra l’anello tendineo e attraversando la fessura orbitaria superiore viene circondato da un manicotto durale. Continua infine sulla linea mediana fino ad innervare il muscolo obliquo superiore dell’occhio.

Nucleo del nervo trocleare

Il nucleo del nervo trocleare è posto nel mesencefalo, vicino ai collicoli inferiori, vicino al piano mediano e in posizione ventrale rispetto all’acquedotto di Silvio. È molto vicino al fascicolo longitudinale mediale ed è in rapporto in alto con il nucleo del nervo oculomotore, con cui è in asse.Le fibre del nervo trocleare si incrociano prima della loro emergenza, che avviene dorsalmente al tronco encefalico cosa unica fra i nervi cranici. Il nucleo del nervo trocleare è composto solamente da una componente motrice somatica. Presenta piccoli neuroni colinergici che innervano il muscolo obliquo superiore del lato opposto. Il nucleo è coinvolto nei movimenti coordinati verticali dello sguardo grazie alla coordinazione che arriva dal nucleo interstiziale rostrale del fascicolo longitudinale mediale (nel polo superiore del nucleo rosso) con la partecipazione del nucleo interstiziale di Cajal.

Patologie

Infiammazioni o lesioni del nervo trocleare non permettono il corretto funzionamento del muscolo obliquo superiore dell’occhio: il risultato sarà un occhio che non può muoversi correttamente verso il basso e lateralmente (in direzione della tempia). La paralisi del muscolo obliquo superiore può portare a strabismo non evidente. La diplopia si presenta quando si guarda sotto il piano orizzontale in quanto il retto inferiore non è bilanciato dall’obliquo.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Medicina degli organi di senso e otorinolaringoiatria, Neurologia, psicologia e malattie della mente e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.