Alimenti che contengono sorbitolo

MEDICINA ONLINE MANGIARE DOLCI CIOCCOLATO FRUTTA MAGRA DIABETE CALORIE GLICEMIA GASSATA OLIGOMINARALE RICETTA INGRASSARE DIMAGRIRE INSULINA GLICATA COCA COLA ARANCIATA THE BERE ALCOL DIEIl sorbitolo (o glucitolo) chimicamente è un alditolo del glucosio, uno zucchero monosaccaride. Contenuto in natura in molti frutti, per le sue caratteristiche, è molto utilizzato nell’industria alimentare come dolcificante ipocalorico ed acariogeno e come componente di prodotti dolciari. Il potere dolcificante del sorbitolo è circa il 60% del saccarosio bianco (il comune zucchero bianco), ma a parità di peso fornisce un 40% di calorie in meno: mentre le calorie dello zucchero bianco sono circa 395 ogni 100 grammi, quelle del sorbitolo sono circa 260 ogni 100 grammi (2,6 calorie/grammo contro le 3,9 del saccarosio).

Alimenti ricchi di sorbitolo

Come già accennato precedentemente, il sorbitolo è naturalmente presente in natura in molti frutti diffusi sulle tavole italiane, tra cui mele, pere, susine, ciliegie ed i frutti del sorbo da cui prende il nome.
I frutti del sorbo (chiamati sorbe, sorbole, sorbo o sorba a seconda del dialetto locale) sono simili a mele o pere, a seconda della varietà, dai colori che variano dal giallo al rosso scuro, dal sapore acidulo che maturano in autunno e sono appunto ricchi in sorbitolo. Le sorbe sono frutti ricchi di acido malico che facilita i processi digestivi, combatte l’acidità gastrica, allevia il gonfiore addominale e favorisce l’attività del fegato, tuttavia dosi troppo elevate di sorbe possono paradossalmente provocare problemi digestivi (diarrea, meteorismo, tensione addominale) causati proprio dalle alte quantità di sorbitolo.
Il sorbitolo ha la capacità di donare consistenza al prodotto a cui è aggiunto, trattenendo l’umidità e migliorandone la conservazione, poiché inibisce lo sviluppo di lieviti, muffe ed altri microrganismi. Tale caratteristica (l’igroscopicità) ha reso il sorbitolo un ingrediente molto usato per mantenere morbidi e più duraturi i prodotti di pasticceria e per tale motivo lo troviamo in plum cake, petits four e pan di spagna. Il sorbitolo si trova spesso anche in prodotti lievitati come cornetti, brioches e panettoni. Si trova spesso anche in bibite, specie in succhi di frutta.

Non solo cibi

Il sorbitolo è inoltre famoso per essere un dolcificante acariogeno e quindi spesso presente in caramelle e gomme da masticare o dentifrici (specie quelli per bambini), frequentemente in associazione con lo xilitolo; ricordiamo che entrambi devono essere assunti con moderazione a causa del loro potere lassativo.
Infine il sorbitolo è presente in molti farmaci, sciroppi, fitoterapici ed integratori alimentari, ad essi aggiunto per rendere dolce il loro sapore che spesso non è gradevole al gusto.
Da quanto detto il lettore dovrebbe quindi comprendere che il sorbitolo può virtualmente essere presente in qualsiasi cibo, bevanda o sostanza quindi il paziente che soffre di intolleranza al sorbitolo dovrà imparare a leggere bene le etichette dei prodotti che acquista, per evitare prodotti che lo contengano.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dietologia, nutrizione e apparato digerente e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.