Areola femminile: forma, dimensioni, funzioni e simmetria

MEDICINA ONLINE MAMMELLA SENO PETTO DONNA QUADRANTI Q1 Q2 Q3 Q4 FEMMINA FEMMINILE MASCHILE CAPEZZOLO AREOLA MUSCOLI PETTORALI CASSA TORACICA DOTTI GALATTOFORI INTROFLESSO PAGET TESSUTO ADIPOSO ECOGRAFIA MAMMOGRAFIAIn anatomia l’areola è la zona circolare che circonda il capezzolo, generalmente distinta dal resto della mammella grazie alla forte pigmentazione che le dona un colore variabile (dal rosa all’ocra) ma comunque differente dal resto della mammella.

Differenza tra areola maschile e femminile
L’areola maschile e femminile sono molto simili fino alla pubertà, dopo la pubertà ed in età adulta l’areola di una donna è invece generalmente molto più grande rispetto a quella di un uomo. Una differenza importante è che mentre la donna ha una areola di forma generalmente circolare, l’areola maschile tende ad essere invece ovale, schiacciata ai due poli, inoltre l’areola femminile può presentarsi elevata rispetto alla mammella, mentre quella maschile è piatta.

Misure medie dell’areola
Le donne adulte hanno areole di diametro media di 38 mm, ma le dimensioni variano da un minimo di 10 mm fino a 100 mm o anche superiori, specie in fase avanzata e/o quando la componente adiposa tende ad accrescere la salienza mammaria. Una mastoplastica additiva con protesi, può determinare un aumento delle dimensioni dell’areola.

Rapporto tra misure della mammella e dell’areola
L’areola ha un diametro che solitamente tende ad aumentare all’aumentare delle dimensioni della mammella anche se ciò non è una verità assoluta, dal momento che si possono riscontrare mammelle molto grandi con areole di piccolo diametro e areole ampie su mammelle di dimensioni ridotte.

Rapporto tra areola e capezzolo
Il diametro dell’areola è generalmente cinque volte maggiore rispetto al diametro del capezzolo, tuttavia questo dato è estremamente variabile (vedi foto in alto). Areola e capezzolo tendono ad avere lo stesso colore, anche se il capezzolo può risultare più scuro rispetto all’areola.

Posizione, forma e simmetria delle areole
Le areole delle due mammelle sono generalmente di pari forma e dimensione, anche se sono possibili asimmetrie. L’areola ha generalmente una forma circolare o lievemente ovale e tende a posizionarsi nella parte inferiore della mammella, specie in età avanzata e con componente adiposa importante.

Funzioni dell’areola
La zona delimitata dell’areola è preposta all’allattamento materno, e sulla sua circonferenza sfociano i condotti mammari, dai quali fuoriesce il latte. Sull’areola si trovano inoltre le ghiandole di Montgomery, che hanno lo scopo di mantenere lubrificata la zona dell’areola, favorendo l’assunzione del latte.

Perché l’areola ha un colore diverso dal resto della mammella?
La particolare colorazione dell’areola è determinata da due particolari pigmenti presenti in questa zona, che sono l’eumelanina e la feomelanina: a seconda della loro concentrazione l’areola si presenterà di colore diverso:

  • se il tessuto areolare è più abbondante di eumelanina, l’areola sarà più tendente al bruno e scura;
  • se il tessuto areolare è più abbondante di feomelanina, l’areola sarà più più rossastra o rosacea e chiara.

La colorazione dell’areola è inoltre associata a variazioni ormonali, dovuti al ciclo mestruale, assunzione di particolari farmaci o invecchiamento. Inoltre l’areola in genere assume una colorazione più scura durante il periodo della gravidanza.

Areola in gravidanza
L’areola, come anche il capezzolo, tende a modificarsi durante la gravidanza e l’allattamento, a tal proposito leggi anche: Differenza dei capezzoli e del seno in gravidanza

Leggi anche:

Lo staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Ginecologia, Senologia e prevenzione del tumore alla mammella e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.