Differenza tra anfetamine e metanfetamine

MEDICINA ONLINE ECSTASY DROGA EFFETTI MDMA METABOLITA MDA DIPENDENZA ALLUCINAZIONI VISIONI ECCITAZIONE PILLS PILLOLA COMPRESSE PASTIGLIE PASTICCHE ILLEGALI FARMACIDal punto di vista molecolare si tratta di sostanze simili. La psicoattività (pur in presenza di una notevole somiglianza chimica) è invece diversa.

Anfetamine

Le anfetamine sono sostanzialmente delle sostanze eccitanti. L’effetto eccitante comprende effetti come: iperattività, riduzione del senso della fatica, logorrea, riduzione dell’appetito, aggressività, impulsività, fino alle psicosi vere e proprie con crisi maniacali, deliri e allucinazioni, aumento dell’attività del sistema cardiovascolare con rischio di aritmie, infarto emorragie cerebrali. Gli effetti “positivi” riferiti dai consumatori sono: l’aumento del benessere fisico e mentale, l’euforia e l’aumentata energia e vigilanza. Altri effetti sono l’insensibilità alla fame ed alla fatica ed il miglioramento delle performance in attività manuali ed intellettuali.

Per approfondire: Anfetamine: meccanismo d’azione, struttura, usi medici ed effetti

Metanfetamine

Le metanfetamine, tra cui la più nota è l’MDMA (ecstasy e analoghi), sono dette invece “entactogene”, ovvero in grado di indurre “uno stato psicologico tale da aumentare nel soggetto le capacità introspettive e di contatto con il mondo esterno”. A dosaggi alti, o, in soggetti predisposti a dosi usuali, può esserci anche sviluppo di sintomi psichiatrici e cardiovascolari, come succede per le anfetamine. Anche queste sostanze, come le anfetamine, hanno un effetto eccitatorio, con iperattività, riduzione del senso della fatica, ma in esse prevalgono l’effetto di aumento delle relazioni interpersonali, disinibizione, riduzione della capacità di giudizio rispetto alle situazioni vissute e rispetto ai propri atti.

Per approfondire: Ecstasy, MDMA e MDA: cosa sono e quali effetti produce questa droga

Semplificando: le anfetamine sono droghe dove prevale energia ed euforia, mentre nelle metanfetamine prevale la maggiore facilità di relazione con gli altri e la disinibizione.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Farmaci, terapie e sostanze d'abuso e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.