Astori, l’autopsia: “Morto per bradiaritmia, cuore rallentato fino a fermarsi”

MEDICINA DAVIDE ASTORI CALCIATORE MORTE CAPITANO DIFENSORE FIORENTINA ROMA CAGLIARI UDINE ALBERGO CUORE BRADIARITMIA RISULTATO AUTOPSIA IMPROVVISA ANEURISMA CAUSE DELLA MORTE SINTOMI EDEMA POLMONARE ARRESTO CARDIACO INFARTO.jpg“In base alle evidenze dell’esame autoptico effettuato in data 6 marzo 2018 sul cadavere di Astori Davide Giacomo, in riferimento alla causa di morte, la si può indicare come causa di morte cardiaca, senza evidenze macroscopiche, verosimilmente su base bradiaritmica, con spiccata congestione poliviscerale ed edema polmonare. Per la diagnosi definitiva, sono necessari approfonditi esami istologici”.

È questo l’esito dell’autopsia eseguita su Davide Astori, calciatore capitano della Fiorentina ed ex difensore di Cagliari, Roma e nazionale italiana, morto nella notte tra sabato e domenica a Udine: lo ha comunicato il procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo. Per comprendere meglio le cause della morte, leggi:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cuore, sangue e circolazione, Persone straordinarie e famose, Sport, attività fisica e medicina dello sport e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.