Creato dente a prova di infezioni con stampante 3D

MEDICINA ONLINE DENTE ROTTO SCHEGGIATO RICRESCE METODI CURE DENTINA SMALTO DENTIFRICIO FLUORO GENGIVA SANGUE DENTISTA COSA FARE CORONA FACCETTE OTTURAZIONE CARIE EROSIONE SASSOLINO CALCIO OSSOQuasi due terzi delle persone con protesi ai denti soffre di frequenti infezioni, arrossamento e gonfiore in bocca: per trattare meglio queste condizioni, i ricercatori dell’Università di Buffalo hanno sfruttato le potenzialità delle stampanti 3D, utilizzandole per costruire  denti a 3D riempiti con capsule microscopiche che rilasciano periodicamente amfotericina B, un farmaco antifungino, cioè contro le infezioni da funghi: uno studio pubblicato su Materials Today Communications, ha ora verificato che le protesi contenenti il medicinale possono realmente ridurre la crescita dei funghi.

Non solo denti

La tecnologia consente ai medici di creare rapidamente una protesi dentaria personalizzata in acrilammide, migliore rispetto a quelle di produzione convenzionale. A differenza delle attuali opzioni di trattamento, come i collutori antisettici, il bicarbonato di sodio o la disinfezione a microonde, il nuovo strumento è infatti in grado di prevenire l’infezione direttamente in sede. Le applicazioni di questa ricerca non solo possono portare a protesi dentarie iper-efficienti, ma potrebbero anche interessare altri usi clinici come la creazione di stent cardiaci ed altri tipi di protesi resistenti alle infezioni.

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Storia e curiosità di medicina, scienza e tecnologia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.