Differenza tra epidermide, derma e ipoderma

MEDICINA ONLINE PELLE CUTE DERMA IPODERMA EPIDERMIDE TATTO SENSI RECETTORI CALDO FREDDO TATTILI MESISSNER MERKEL CELLULE CORPUSCOLI RUFFINI VATER PACINI STRATO CORNEO PELI.jpgLa pelle, anche chiamata “cute”, non è un semplice involucro protettivo, ma un vero e proprio organo composto da:

  • epidermide (tessuto epiteliale);
  • derma (tessuto connettivo);
  • ipoderma (tessuto adiposo).

Epidermide

L’epidermide funge da barriera: impedisce da un lato la penetrazione dall’esterno di acqua, sostanze estranee e microrganismi, e dall’altro la perdita di acqua ed elettroliti dall’organismo. È un tessuto spesso circa 0.2 mm, viene suddiviso, dallo strato più profondo allo strato più superficiale, in differenti strati in base alle caratteristiche morfologiche che i cheratinociti assumono durante il processo di differenziazione:

  • strato basale (o germinativo);
  • strato spinoso;
  • strato granuloso;
  • strato lucido;
  • strato corneo.

Lo strato corneo, quello più esterno, è formato da cellule cheratinizzate morte (cheratina) che vengono continuamente rinnovate ed eliminate secondo un ciclo di 3-4 settimane.

Derma

Il derma è un tessuto di tipo connettivo, dello spessore di 3-4 mm, sottostante l’epidermide, caratterizzato principalmente da fibre di elastina, che assicurano la giusta elasticità alla cute, da fibre di collagene, con funzione di sostegno e resistenza, e dalla sostanza fondamentale che ha funzione cementante. In quanto ricco di vasi sanguigni e linfatici, il derma ha anche funzione di nutrizione. Nel derma sono presenti diversi annessi cutanei, come le ghiandole sudoripare, i follicoli piliferi e le ghiandole sebacee.

Ipoderma

L’ipoderma è il terzo e più profondo strato cutaneo, direttamente a contatto con il derma da un lato e con i tessuti adiposi e muscolari sottocutanei dall’altro. L’ipoderma è costituito da tessuto connettivo particolarmente ricco di adipociti, le cellule preposte alla biosintesi dei grassi. Grazie alla presenza di questa tipologia cellulare, questo tessuto funge da riserva energetica e, nel contempo, da isolante termico e da cuscinetto. Nell’ipoderma hanno origine i follicoli e le ghiandole sudoripare: è qui infatti che ricevono nutrimento e cedono i loro cataboliti.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Anatomia, fisiologia e fisiopatologia, Dermatologia e venereologia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.