Antiprotozoari: principi attivi, esempi, meccanismo d’azione

MEDICINA ONLINE FARMACO FARMACIA AEROSOL ASMA PHARMACIST PHOTO PIC IMAGE PHOTO PICTURE HI COMPRESSE INIEZIONE SUPPOSTA PER OS INTRAMUSCOLO PRESSIONE DIABETE CURA TERAPIA FARMACOLOGICA EFFETTI COLLATERALI CONTROINDICAZIONII farmaci antiprotozoari sono una classe di farmaci appartenente al grande gruppo dei farmaci antiparassitari. I farmaci antiprotozoari possiedono principi attivi usati nel trattamento delle infezioni da protozoi. Possono essere classificati in base al meccanismo di azione o in base all’organismo che hanno come bersaglio. I farmaci antiprotozoari agiscono specificatamente sul parassita grazie a vari meccanismi che sono diversi in base al principio attivo:

  • meflochina, metronidazolo, chinina, clorochina e pentamidina: inibiscono la sintesi degli acidi nucleici del parassita;
  • sulfadossina, trimethoprim e dapsone: inibiscono la sintesi dei cofattori;
  • la tetraciclina inibisce la sintesi delle proteine;
  • amfotericina B: destabilizza la membrana cellulare del parassita;
  • primachina: interferisce con il metabolismo energetico cellulare del parassita.

In ogni caso l’obiettivo di tutte le tipologie di principio attivo è quello di uccidere o di favorire la morte dell’organismo patogeno. I farmaci antiprotozoari risultano molto tossici per il parassita e relativamente poco tossici per l’organismo umano, poiché ad esempio:

  • chinina, clorochina, meflochina, pentamidina, tetraciclina: si concentrano nel parassita;
  • metronidazolo: viene attivato dal parassita stesso;
  • sulfadossina e dapsone: hanno il bersaglio d’azione presente esclusivamente nel parassita.

Nonosctante ciò, i farmaci antiprotozoari possono determinare vari effetti collaterali, specie a dosaggio elevato.

Alcuni esempi di farmaci antiprotozoari, sono: eflornitina, furazolidone, melarsoprol, metronidazolo, ornidazolo, paromomicina, pirimetamina e tinidazolo.

Per approfondire:

Leggi anche:

Lo Staff di Medicina OnLine

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sui nostri nuovi post, metti like alla nostra pagina Facebook o unisciti al nostro gruppo Facebook o ancora seguici su Twitter, su Instagram o su Pinterest, grazie!

Questa voce è stata pubblicata in Farmaci, terapie e sostanze d'abuso, Medicina di laboratorio, chimica, fisica, biologia e statistica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.